Patti: nasce «La Crisalide», una associazione per dare voce a chi non ne ha
PDF Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Sabato 06 Aprile 2024 20:41
Visite articolo: 10579 volte

Nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nel pomeriggio di sabato 6 aprile, è stata presentata l'Associazione «CRISALIDE»-PATTI-APS, nata per rispondere ad un'emergenza socio- sanitaria che coinvolge numerose famiglie del nostro territorio e non solo: l'aumento repentino e costante dei bambini con Disturbi dello Spettro Autistico (ASD). Secondo il Centers for Disease Control and Prevention di Atlanta, l’autismo avrebbe, oggi in Italia, un’incidenza di un caso ogni 77 nascite. Uno scenario allarmante che genera un bisogno di interventi qualificati, non sempre disponibili. Questa discrepanza tra domanda e offerta di cure lascia numerose famiglie sole e disorientate, sommerse da fatiche e difficoltà concrete, e incide in modo negativo sulla qualità di vita di moltissimi bambini, ragazzi e adulti collocandoli ai margini della società. Presidente dell'Associazione è Enzo Calabrese, Vice Presidente Alba Costanzo, Tesoriere Rita Ferlazzo, Segretario Tindaro Spanò e Consigliere Maurizio Casella.

"La nostra - ha ribadito la dott.ssa Alba Costanzo - vuole essere un'associazione tra le famiglie, in quanto le famiglie che vivono il problema della disabilità sono famiglie sole; già il solo ritrovarci tra di noi, condividere le problematiche, diventa un punto di forza con tutte le famiglie che si ritrovano ad affrontare tale problema, per fare affrontare ai ragazzi affetti da autismo  una vita normale, una vita inclusiva, affettiva, una vita di relazione, in un tessuto sociale che comprende e non discrimina".

La CRISALIDE –PATTI- APS si prefigge

La creazione di un punto di riferimento per le famiglie. Al senso di abbandono e disorientamento vissuto da molte famiglie la nostra associazione risponde con un progetto ambizioso, da costruire insieme, che concentra competenze, terapie, sostegno quotidiano, ascolto ma particolarmente valorizzazione e rispetto per queste menti diversamente straordinarie.

L'accompagnamento dell'intero ciclo di vita della persona con tratti autistici. Uno dei più grandi problemi delle famiglie con figli autistici è il senso di abbandono e di solitudine che le famiglie provano al compimento della maggiore età. Finiscono le cure sanitarie gratuite, finisce il ciclo scolastico e il ragazzo/la ragazza e la famiglia vengono lasciati a se stessi, con tutta una vita da gestire e riorganizzare, fino al momento del “Dopo di noi”, quando cioè i genitori non saranno più al fianco dei loro figli.

La “Crisalide” Patti-APS intende strutturarsi proprio per creare una continuità di cura e accompagnamento in tutte le fasce di età, promuovendo lo sviluppo cognitivo, l'autonomia e l'effettiva inclusione sociale e lavorativa dei bambini/ragazzi/adulti con disturbi dello spettro autistico e contribuendo anche a migliorare la qualità di vita della famiglia che li ama e li cresce.

Per il raggiungimento di questo obiettivo, la CRISALIDE-PATTI- APS si propone di stringere rapporti di collaborazione con tutti gli enti e i soggetti, pubblici e privati, poiché siamo convinti che solo facendo rete , si potranno ottenere risultati migliori e soluzioni efficaci. A tal proposito riteniamo doveroso ringraziare l’amministrazione comunale nelle figure del sindaco, Gianluca Bonsignore e del vicesindaco Eliana Raffa, che hanno dimostrato sensibilità per l’argomento ed entusiasmo per l’iniziativa intrapresa, offrendo altresì il loro impegno al fine di reperire locali idonei all’uopo.

La nascita di un centro per l'autismo che LA CRISALIDE sogna di realizzare è un progetto ambizioso, che necessita di partnership, supporto e interventi da parte di chiunque abbia a cuore un mondo migliore, che renda protagoniste le persone più fragili e le famiglie in difficoltà e che ponga realmente al centro l’importanza di un’esistenza uguale per tutti.

La presentazione di stasera è stata l'occasione per far conoscere alla collettività la nuova associazione, per offrire un aiuto a tutte le famiglie che oggi sono in difficoltà con delle persone con disturbi dello spettro autistico. Tutto ciò può essere utile mettendo insieme realtà, competenze e risorse diverse per un percorso di ascolto e confronto con «La Crisalide» che sul nostro territorio si occuperà di migliorare la qualità di vita delle persone con autismo, sviluppando azioni concrete e innovative per l’inclusione sociale e lavorativa di giovani adulti.

 




 971 visitatori online
Articoli più visti