Patti: aumento delle indennità di funzione, botta e risposta Aquino/Bonsignore
PDF Stampa
Scritto da Massimo Natoli   
Venerdì 09 Dicembre 2022 16:11
Visite articolo: 4131 volte

Botta e risposta a Patti sull’aumento delle indennità di funzione del sindaco, del vice sindaco, degli assessori e del presidente del consiglio.

Da un lato l’ex sindaco Mauro Aquino che siede adesso tra i banchi dell’opposizione a Palazzo dell’Aquila e dall’altro l’attuale primo cittadino. Il primo ha inviato il 7 dicembre un corposo comunicato stampa, il secondo ieri ha affidato la replica alla sua pagina Facebook.

Aquino ha sottolineato che, visto il momento e le ristrettezze del bilancio, sarebbe stato meglio evitare, evidenziando come già nel 2022 questo aumento peserà sui cittadini in via retroattiva, a far data dal mese di luglio 2022, per quasi 11 mila euro e a regime per quasi 50 mila euro ogni anno, in un momento in cui le famiglie e le imprese pattesi, tra tasse varie, vivono difficoltà eccezionali e faticano ad arrivare a fine mese. Infine Aquino ha auspicato l’annullamento in autotutela della determina del 5 dicembre scorso e dunque di soprassedere, visto il momento così difficile oppure che l’esecutivo avesse il coraggio di adottare l’aumento delle indennità con una specifica delibera di giunta.

Per il sindaco Gianluca Bonsignore la vicenda sollevata dall’opposizione ha prodotto un’inutile polemica e, come ha scritto testualmente sulla propria pagina social, ha generato confusione forse solo in chi era già confuso. Con i componenti della mia giunta, ha proseguito l’attuale primo cittadino, avevamo già deciso di destinare queste somme a favore della comunità e ci stavamo confrontando sulle modalità operative, avendo già tutti concordato – in caso contrario – sulla rinuncia. Infine Bonsignore ha voluto segnalare l’arrivo di un nuovo finanziamento: 30.000 euro per il programma sperimentale dei Mangiaplastica, che consentirà al comune di acquistare macchinari per la raccolta differenziata di bottiglie in plastica, in grado di ridurne il volume per favorirne il riciclo, in un’ottica di economia circolare.




 479 visitatori online
Articoli più visti