Iniziata l'Assemblea Sinodale delle Chiese di Sicilia
Stampa
Scritto da Redazione   
Venerdì 13 Ottobre 2023 20:18
Visite articolo: 8918 volte

Un giorno e mezzo di lavori, tre sessioni, due brevi relazioni. Trecento partecipanti, venti ospiti invitati e tutti i vescovi delle diciotto Diocesi dell’Isola, con tre presuli emeriti. E ancora: cinque ambiti tematici contraddistinti da cinque diversi colori e due testimoni per tema, dieci in tutto; i temi verranno gestiti da cinque moderatori e trattati nei tavoli sinodali: cinque per tema, venticinque in tutto, ognuno di dodici persone accompagnate da un facilitatore coadiuvato da un segretario.

Sono i numeri dell’Assemblea sinodale regionale dal titolo “Continuiamo a camminare insieme” che ha preso il via alle ore 15.30 di oggi, venerdì 13 ottobre, a Città del Mare, in Terrasini (Palermo), e che si concluderà domani, sabato, dopo la Concelebrazione Eucaristica presieduta da mons. Antonino Raspanti, Vescovo di Acireale e Presidente della Conferenza Episcopale Siciliana, prevista alle ore 17.30.

“Le Chiese di Sicilia – dice il Presidente della Conferenza episcopale siciliana, mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale – mettono in campo proprie équipe per fermentare il popolo dei propri territori, in vista di instaurare nuove dinamiche partecipative e dare slancio alla missione evangelica”.

Due gli interventi guidati previsti: uno introduttivo, questo pomeriggio, di don Massimo Naro, docente presso la Facoltà teologica di Sicilia, che ha proposto l’icona evangelica di Emmaus e si è soffermato su “Come, quando e su cosa si compie il discernimento sinodale”; l’altro di comunicazione delle Linee guida della CEI sul cammino sinodale, domani mattina, a cura del Prof. Giuseppe Notarstefano, Presidente nazionale dell’Azione Cattolica, che spiegherà la fase sapienziale che viene avviata.

Cuore dell’Assemblea saranno i tavoli sinodali, attorno ai quali siederanno e si confronteranno i delegati di tutte le Diocesi, ma anche alcuni ospiti: autorità rappresentative della politica, del mondo giudiziario, della società civile, e non necessariamente legati al mondo ecclesiale siciliano. “Insieme – si legge nella brochure che presenta l’evento – esporranno esperienze e opinioni, e soprattutto suggeriranno spunti che aprano al superamento di situazioni anchilosate e asfittiche”.

I tavoli sinodali verranno introdotti Maria Dolores Doria, referente regionale per il Cammino sinodale, e riguarderanno cinque ambiti: “Compagni di viaggio” dedicato ai contesti di fragilità; “Dialogo e compartecipazione sociopolitica”; “Dialogo tra le generazioni”; “Pietà popolare e discernimento”; “Corresponsabili nella missione”.




 759 visitatori online
Articoli più visti