Patti: le indagini sull’incidente stradale di contrada Canapè, disposta l’autopsia, si ipotizza l’omicidio stradale
Stampa
Scritto da Massimo Natoli   
Venerdì 07 Luglio 2023 18:37
Visite articolo: 10882 volte

E’ il sostituto procuratore della repubblica di Patti Antonietta Ardizzone il magistrato titolare delle indagini relative all’incidente stradale verificatosi ieri mattina poco dopo l’uscita dal centro urbano di Patti, oltre contrada Canapè, sulla strada statale 113, per il quale, nel pomeriggio di giovedì 6 luglio, è morto l’architetto Giovanni Cipriano.

Tra i primi accertamenti da effettuare, come da prassi, ci sarà l’autopsia che sarà eseguita con ogni probabilità all’inizio della prossima settimana; in avanti sarà nominato un consulente – un ingegnere – per avere maggiore chiarezza sulla dinamica dell’incidente, dopo che ieri si era anche proceduto al sequestro dei due mezzi che si sono scontrati, la moto su cui viaggiava l’architetto Cipriano e la Lancia Ypsilon. Si ipotizza il reato di omicidio stradale.

Il professionista sessantasettenne, che lascia la moglie e due figli, è morto ieri pomeriggio all’ospedale “Barone Romeo” di Patti, mentre era sottoposto ad intervento chirurgico. A seguito dell’incidente, avvenuto verso le 9.00 del mattino, le condizioni del professionista erano state definite piuttosto serie, soprattutto per lo stato precario di una gamba e di un braccio, ma non si temeva per la vita. Almeno questo era stato detto al momento.

L’ambulanza è arrivata da Falcone e ha condotto l’uomo al pronto soccorso dell’ospedale pattese; qui è stato sottoposto ad accertamenti, perchè potesse essere stabilizzato al meglio, in modo da decidere se trasferirlo ad altro ospedale oppure, come si è deciso al momento, sottoporlo subito ad intervento chirurgico. Il professionista è deceduto probabilmente per le gravi ferite riportate nello scontro.

Gli accertamenti sul luogo dell’incidente sono stati effettuati dalla polizia municipale coordinata dal comandante Marisa Mazzone e dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Patti agli ordini del comandante tenente colonnello Salvatore Pascariello; sul luogo dell’incidente anche i vigili del fuoco. La notizia della morte dell’architetto Giovanni Cipriano ha sconvolto tutta la comunità pattese e sono stati numerosi su Facebook i messaggi di cordoglio e di vicinanza alla famiglia in questo momento di dolore.




 1013 visitatori online
Articoli più visti