Falcone: abuso d’ufficio collegato alla realizzazione di un supermercato, disposte quattro assoluzioni
Stampa
Scritto da Massimo Natoli   
Giovedì 22 Dicembre 2022 09:13
Visite articolo: 4343 volte

Il collegio giudicante del tribunale di Patti, presidente Samperi, a latere Gullino e Zantedeschi, ha assolto, perchè il fatto non sussiste, Carmelo Paratore, Natale Mancuso, Filippo De Pasquale ed Antonino Fugazzotto.

Erano imputati di abuso d’ufficio in concorso; Paratore, all’epoca dei fatti – maggio 2017, era responsabile dell’area tecnica del comune di Falcone, paese del quale era anche sindaco, Mancuso era ingegnere comunale, De Pasquale, il titolare di una concessione edilizia e Fugazzotto, quale progettista e direttore dei lavori dell’opera.

La vicenda giudiziaria ruotava attorno alla realizzazione di un supermercato a Falcone; secondo l’accusa – titolare dell’inchiesta era il sostituto procuratore della repubblica di Patti Alice Parialò, violando le disposizioni di legge che vietavano le delocalizzazioni di volume su aree di mantenimento del verde, Paratore e Mancuso avrebbero procurato un ingiusto vantaggio a De Pasquale e Fugazzotto, rilasciando una concessione edilizia illegittima che consentiva di edificare il supermercato in una zona di inedificabilità assoluta. Infine rispondevano di abuso edilizio ancora De Pasquale e Fugazzotto.

Il processo ha fatto emergere invece che tutto si è svolto regolarmente e non c’era alcuna irregolarità, da qui l’assoluzione per tutti e quattro gli imputati dai reati contestati, perchè il fatto non sussiste.

Paratore è stato difeso dall’avvocato Giuseppe Aveni, Mancuso dall’avvocato Rocco Bruzzese, Fugazzotto dall’avvocato Francesco Scalia e De Pasquale dall’avvocato Pinuccio Calabrò.




 724 visitatori online
Articoli più visti