NOTIZIE DI POLITICA
Patti: nel prossimo civico consesso le commissioni ed i gruppi consiliari PDF Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Giovedì 11 Novembre 2021 11:34

Potrebbe tornare a riunirsi il 23 novembre il consiglio comunale di Patti. La data sarà stabilita nella prossima riunione della conferenza dei capigruppo in programma per questo fine settimana.

Nella seduta del civico consesso si decideranno presidenti e componenti delle sei commissioni che sono: prima (affari generali, attività produttive e sviluppo economico, personale), seconda (bilancio, finanze, patrimonio, programmazione, tributi), terza (lavori pubblici, protezione civile, centro storico, frazioni), quarta (servizi sociali, politiche giovanili, pari opportunità), quinta (pubblica istruzione, cultura, sport, tempo libero, turismo e spettacolo) e sesta (urbanistica, ambiente, viabilità).

Nel corso della prossima seduta, prima della formazione dei gruppi consiliari, sarà apportata una modifica al regolamento consiliare. “Attualmente – ha spiegato il presidente del consiglio Giacomo Prinzi – è consentito la formazione dei gruppi consiliari in base alle liste. La nuova legge elettorale ha previsto la creazione di coalizioni raggruppate in singole liste e quindi allo stato dei fatti potrebbero formarsi solo due gruppi consiliari. Con la modifica che si apporterà sarà possibile, per due o più consiglieri, formare un gruppo. Questo consentirà anche di dare spazio alle varie forze della coalizione espresse dal voto del 10 ed 11 ottobre scorso”.

Per quanto riguarda le commissioni consiliari, a differenza di quanto accaduto nel 2016, sarà dato spazio anche all’opposizione. “Le sei commissioni – ha spiegato Prinzi – saranno composte da cinque componenti. ogni consigliere può fare parte di massimo due commissioni. Si avvierà un dialogo con l’opposizione per definire al più presto la composizione di ciascuna commissione. E contrariamente a quanto avvenuto nella scorsa consiliatura sarà dato spazio all’opposizione per la presidenza di una commissione”.

 

Patti: insediamento del nuovo consiglio comunale; Giacomo Prinzi Presidente e Maria Pollicita vice Presidente PDF Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Martedì 26 Ottobre 2021 21:28

Si é riunito oggi il nuovo consiglio comunale di Patti dopo le elezioni di due settimane fa; la seduta è iniziata con quasi 90 minuti di ritardo per dare la possibilità a due consiglieri, per cause indipendenti dalla loro volontà, di poter raggiungere la sala consiliare. Ha presieduto i lavori il consigliere più votato, Valentina Martino. I consiglieri (11 di maggioranza e 5 di opposizione) hanno esaminato le formalità di rito per l’insediamento; è seguito poi il giuramento dei consiglieri eletti e successivamente l’esamina delle condizioni di eleggibilità e candidabilità dei consiglieri eletti e l’esame di eventuali condizioni di incompatibilità. Successivamente si è proceduto all'elezione del nuovo Presidente del Consiglio comunale; a ricoprire tale carica è stato eletto il consigliere Giacomo Prinzi (11 preferenze e 5 schede bianche). Dopo l'intervento di alcuni consiglieri e la sospensione di 10 minuti, si è passati all'elezione del vice Presidente del Consiglio stesso: è stato eletto all'unanimità il consigliere di minoranza Maria Pollicita. Al termine vi è stato il giuramento del sindaco eletto, Gianluca Bonsignore, che ha rivolto parole di buon lavoro a tutti i consiglieri, ribadendo che oggetto principale delle attenzioni dell'assise consiliare deve essere sempre il bene della città di Patti. La seduta si è conclusa con un omaggio floreale da parte del sindaco Bonsignore alle 9 donne che sono entrate a far parte del nuovo consiglio comunale.

 

Patti: assegnate le deleghe agli assessori PDF Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Sabato 23 Ottobre 2021 14:12

Il neo sindaco di Patti Gianluca Bonsignore ha assegnato le deleghe ai cinque assessori della sua giunta. Nei giorni scorsi aveva nominato aveva nominato la squadra di Governo confermando i tre assessori designati in campagna elettorale Eliana Raffa, Daniele Greco e Salvatore Sidoti, a cui si sono aggiunti Gianni Di Santo e Tanino Crisà. In quella occasione aveva rinviato ad un successivo provvedimento l’attribuzione delle deleghe e la nomina del vice sindaco.

Non ci sono particolari novità rispetto alle previsioni fatte nei giorni scorsi. Vice sindaco è stata nominata Eliana Raffa a cui vanno anche pari opportunità, igiene urbana, energie alternative, patrimonio, urbanistica, edilizia privata, tutela del suolo e del mare, viabilità. A Daniele Greco sono andati turismo, tempo libero, musei e biblioteche, diritti degli animali. A Salvatore Sidoti sono stati assegnati amministrazione 4.0, partecipazione civica, PNRR, Lavori pubblici, centro storico, cultura, sviluppo economico, innovazione tecnologica, transizione digitale, bilancio. A Gianni Di Santo, invece, sono state attribuite le deleghe a verde pubblico, acquedotto, fognature, manutenzioni, frazioni, aree cimiteriali, autoparco, servizi in rete. A Gaetano Crisà, infine, sono statti affidati sanità, politiche sociali, ospedale, volontariato, associazionismo, politiche giovanili e protezione civile.

Patti: martedì 26 ottobre si riunirà il nuovo consiglio comunale PDF Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Giovedì 21 Ottobre 2021 09:50

Passata la tornata elettorale adesso l’attività amministrativa riprende vigore. Dopo la proclamazione degli eletti e l’insediamento del sindaco Gianluca Bonsignore, martedì 26 ottobre si riunirà il primo consiglio comunale del nuovo corso amministrativo.

L’assise sarà presieduta da Valentina Martino, prima degli eletti, e si procederà con le formalità di rito per l’insediamento. Il primo passo sarà il giuramento dei consiglieri eletti e successivamente l’esamina delle condizioni di eleggibilità e candidabilità dei consiglieri eletti. Il passaggio successivo sarà quello relativo ad eventuali surroghe e quindi l’esame di eventuali condizioni di incompatibilità. Poi il primo atto politico del nuovo consiglio comunale con l’elezione del presidente e del vice presidente.

L’assemblea dovrebbe essere guidata da Giacomo Prinzi, mentre la vice presidenza potrebbe andare a Federico Impalà o Valentina Martino.

Patti: al dott. Gaetano Crisà una specifica delega assessoriale all’ospedale Barone Romeo PDF Stampa
Scritto da Giuseppe Giarrizzo   
Mercoledì 20 Ottobre 2021 17:06

Quella alla Sanità, con particolare attenzione all’ospedale Barone Romeo, è una delega assessoriale inedita nella storia politico-amministrativa della città di Patti, considerato che è sempre stata appannaggio del sindaco, in quanto massima autorità sanitaria riconosciuta sul territorio municipale. E non è un caso che sia stata conferita al dott. Gaetano Crisà, primario del reparto di Medicina Trasfusionale della struttura sanitaria di via Mazzini e delle articolazioni di Milazzo, Sant’Agata Militello e Lipari. L’ufficializzazione sarà data giovedì, ma nel frattempo il medico pattese ha già assicurato la sua piena disponibilità a lavorare per portare all’attenzione della nuova amministrazione comunale le criticità che giornalmente si registrano nei vari reparti del nosocomio pattese: «Sarà mia cura –ha dichiarato il neo assessore – evidenziare i tanti problemi che attanagliano l’ospedale e l’intero distretto sanitario D-30, di cui Patti è Comune capofila. Conosco molto bene le criticità e sono consapevole degli obiettivi che si posso centrare in termini di maggiore efficienza e di miglioramento dei servizi a beneficio dell’utenza».

Naturalmente parecchie problematiche, tra cui la carenza di personale medico e infermieristico o il graduale depotenziamento di alcuni reparti, hanno radici profonde e sistemiche, da ricercare a livello nazionale e nei gangli delle rete ospedaliera regionale. Tuttavia, «la recente attivazione della Risonanza magnetica o gli ottimi risultati conseguiti dal reparto di Emodinamica sono indicativi del fatto – è la riflessione di Crisà – che l’ospedale di Patti è una struttura che merita di essere classificata come Dea di I livello. È vero che molti problemi dipendono da meccanismi che riguardano la sanità pubblica a livello nazionale, ma noi a livello locale dovremo mettere in campo tutte le energie possibili affinché si possano raggiungere risultati concreti».

Al medico pattese, che in passato ha già ricoperto il ruolo di Presidente del centro socio-assistenziale “Sciacca Baratta”, sarà conferita anche la delega ai Servizi sociali: «Faccio volontariato da sempre e conosco abbastanza bene tutto il mondo che ruota intorno all’assistenza e all’associazionismo di promozione sociale. Uno dei compiti a cui mi dedicherò con maggiore scrupolo sarà quello di migliorare i servizi di aiuto agli anziani e alle persone con disabilità, nella consapevolezza – ha concluso il neo assessore – che questo anno e mezzo di pandemia ha reso ancor più marcati certi disagi, soprattutto di natura sociale ed economica».
 

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 137
 854 visitatori online
Articoli più visti