Patti: Giovedì Santo la Messa Crismale in Concattedrale
Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Mercoledì 17 Aprile 2019 10:20
Visite articolo: 816 volte

Domani, 18 Aprile, Giovedì Santo, alle ore 9, nella Chiesa Concattedrale il Vescovo mons. Guglielmo Giombanco presiederà la Santa Messa Crismale. Questa è l’unica Messa che può essere celebrata nella mattina del Giovedì Santo, con i Sacerdoti diocesani e religiosi della diocesi, quale segno della comunione tra il Vescovo Guglielmo e i suoi fratelli nel sacerdozio ministeriale. Alla Celebrazione sarà presente anche Mons. Carmelo Ferraro, già Vescovo di Patti dal 1978 al 1988. Durante la solenne liturgia saranno benedetti gli Oli santi. L’Olio dei Catecumeni, col quale si ungono sul petto i battezzandi prima del lavacro battesimale per infondere la forza, segno della lotta contro il male; l’Olio degli Infermi col quale si ungono sulla fronte e sulle mani i cristiani seriamente ammalati per infondere forza e sollievo nella malattia; l’Olio del Crisma, olio misto a balsamo, un composto di essenze e profumi tipici di diverse località quale segno di unità. Anche quest'anno la diocesi di Locri-Gerace rinnova il gesto di comunione con le altre diocesi d'Italia, facendo dono dell'essenza del bergamotto per profumare l'olio del Crisma, con cui vengono unti sul capo i battezzati, sulla fronte i cresimati, sulle mani i sacerdoti, sul capo i vescovi come segno della consacrazione dello Spirito Santo. 

Alla processione degli Oli, a rappresentanza delle diverse comunità della nostra diocesi,

- due catecumeni adulti che si stanno preparando a ricevere il sacramento del Battesimo nella Veglia Pasquale, accompagneranno l’Olio per i catecumeni;

- alcuni fratelli e sorelle ammalati, guidati dall’UNITALSI, accompagneranno l’Olio per gli infermi;

- due cresimandi che riceveranno nei prossimi mesi il sacramento della Confermazione, accompagneranno l’Olio per il Santo Crisma quindi il Vescovo Guglielmo proseguirà con la benedizione dell’Olio dei Catecumeni e degli Infermi e consacrerà il Crisma.

Durante l’offertorio verrà consegnata al Vescovo la raccolta fatta durante la Quaresima per il micro-progetto in Madagascar.

 

I Santi Oli, come di consueto, al termine della Celebrazione, potranno essere ritirati presso l’ingresso esterno della Sagrestia.

I canti saranno eseguiti dal Coro Diocesano, presenti 50 elementi e 4 strumentisti; dirige il M° Fabio Catina; all'organo il M° Salvatore Bonina che ha composto la Missa "Sub tuum praesidium", eseguita per la prima volta nella Messa Crismale di quest'anno.

Il Vescovo Guglielmo versa le sostanze profumate nell'Ampolla del Sacro Crisma (29 Marzo 2018)

 

 




 224 visitatori online
Articoli più visti