Politica


Patti: si è costituito il circolo comunale di “Diventerà Bellissima” Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Martedì 11 Giugno 2019 09:52

Si è costituito a Patti il circolo comunale di Diventerà Bellissima, il partito che fa riferimento al presidente della Regione Lello Musumeci.
Il congresso cittadino per la costituzione del circolo comunale è stato presieduto dal sindaco di Sinagra Nino Musca e dal coordinatore provinciale Giosuè Giardina. Presente anche l’on.le Pino Galluzzo, riferimento provinciale del movimento politico. Il parlamentare regionale ha più volte rimarcato l’importanza del neonato gruppo pattese sia per la centralità del comprensorio rispetto alla fascia tirrenica della provincia, sia per l’elevato numero di persone che hanno aderito al movimento.
Il gruppo, in città, può anche contare sulla presenza di due consiglieri della maggioranza legata al sindaco Mauro Aquino, Giusy Cannata e Francesco Arrigo oltre che dell’assessore comunale Marco Scardino. “Questo – hanno spiegato -consente di fatto al movimento diporre incidere sin da subito sulle scelte amministrative della città”.
L’on. Galluzzo si è impegnato a continuare le battaglie sin qui sostenute per il comprensorio pattese. Ha infatti ricordato i risultati ottenuti per quel che riguarda il potenziamento dell’ospedale con l’aumento del numero dei posti letto, l’attivazione H24 del reparto di emodinamica nonché la contrattualizzazione del tanto atteso primario di chirurgia. “Tutti risultati – ha detto – ai quali se ne aggiungeranno altri”.
Il congresso si è concluso con l’elezione del direttivo comunale. Coordinatore è stato scelto l’ avv. Eliana Raffa mentre componenti sono stati scelti Pippo Faranda, Paolo Donzí, Antonio Arrigo, Tindaro Ceraolo, Nino D’Addea, Giuseppe Carianni, Ignazio Gullo, Luigi Ceraolo e Pippo Martella.

Distretto del cibo “Tindari - Nebrodi”: avviato l’iter per il riconoscimento Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Martedì 11 Giugno 2019 09:18

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana il bando con cui sono stabilite le modalità per la presentazione delle istanze ed i criteri di riconoscimento dei distretti del cibo.

Si tratta di uno strumento nuovo ed aggregativo volto a promuovere lo sviluppo territoriale, la coesione e l’inclusione sociale, favorire l’integrazione di attività caratterizzate da prossimità territoriale, garantire la sicurezza alimentare, diminuire l’impatto ambientale delle produzioni, ridurre lo spreco alimentare e salvaguardare il territorio e il paesaggio rurale.

Il biodistretto dei Nebrodi ed Consorzio Intercomunale Pubblici servizi “Tindari- Nebrodi” hanno promosso l’iniziativa per il relativo riconoscimento che consentirà, se ottenuto, di accedere, attraverso bandi nazionali, al finanziamento, con fondi statali, di progetti di valorizzazione dei territori.

“Occorre operare – ha detto il presidente Enzo Princiotta – nella consapevolezza che il territorio di riferimento possiede delle eccellenze che bisogna sviluppare e promuovere per le loro peculiarità e per la vivacità delle iniziative frutto dell’impegno degli operatori e della loro cultura dell’innovazione nella tradizione che costituiscono un armonioso “Unicum” che ha bisogno di riconoscibilità e visibilità. Il riconoscimento del distretto del cibo “Tindari-Nebrodi” certamente una tappa importante che rivestirà un ruolo strategico per la promozione dello sviluppo territoriale e per la salvaguardia del paesaggio rurale e dell’ambiente e quindi per favorire la valorizzazione delle produzioni enogastronomiche di qualità. Attori principali – ha aggiunto – dovranno essere gli operatori del settore che sono certo non vorranno mancare e non mancheranno di svolgere la loro insostituibile funzione”.

Al fine di creare le condizioni per avviare la procedura di riconoscimento, mercoledì 12 giugno, alle ore 18, presso la sala Convegni del Palazzo del Consorzio a Patti si svolgerà un incontro operativo fra i Sindaci e gli operatori del settore. Alla tavola rotonda saranno presenti il Presidente del Consorzio Enzo Princiotta, il Presidente del biodistretto Francesco Calanna , il prof. Giacomo Duco dell’Università di Messina ed il prof. Filippo Grasso dell’Università di Messina.

Le modalità per il riconoscimento del distretto del cibo saranno illustrate dalla dott.ssa Giusi Maniaci, direttore del biodistretto.

Patti: l'opposizione attacca il sindaco Aquino in merito all'interruzione della circolazione ferroviaria Stampa
Scritto da Comunicato Stampa   
Lunedì 03 Giugno 2019 09:40

Da mercoledì 10 luglio si interromperà la circolazione dei treni tra le stazioni di Patti e Gioiosa Marea; i consiglieri comunali di opposizione, attraverso un Comunicato Stampa che qui di seguito pubblichiamo, attaccano il sindaco Aquino per la "superficialità nell'azione amministrativa"

Come immaginavamo, il disagio per i pendolari e per i turisti che dovranno fruire dell'importante servizio ferroviario nei mesi di luglio, agosto e settembre si è concretizzato. Infatti dal 9 luglio, la tratta tra Patti e Gioiosa sarà chiusa, tale disservizio dovrebbe essere colmato con l'utilizzo di autobus e pertanto si giocherà molto sulle coincidenze, si parla inoltre della soppressione di diversi treni, insomma un disagio nel disagio e tutto in piena estate.

Il Sindaco Aquino in aula consiliare durante l'untimo consiglio comunale, ha mentito sapendo di mentire, questo è grave, perché questi comportamenti allontanano sempre più la gente dalla politica. Infatti avevamo da tempo inserito come importante punto all'ordine del giorno la questione sulla paventata interruzione a causa dei lavori di ammodernamento della rete ferroviaria, al fine di potere intervenire per tempo presso gli organi preposti.
 Il Sindaco, ha dichiarato durante il dibattito, di aver interloquito con le ferrovie e con l'assessorato e che aveva avuto rassicurazioni che i lavori sarebbero partiti in autunno, escludendo disagi enormi, soprattutto per i turisti, e non di meno per i tanti pendolari.
 È evidente che oggi chi amministra Patti non si è mai posto interrogativi sulle difficoltà quotidiane che i lavoratori devono affrontare, come ad esempio nel caso di specie, tanto meno hanno mai considerato le ricadute negative in termini turistici, che gioco forza ci saranno.
Il sindaco Aquino deve dimettersi e bisogna andare immediatamente a nuove elezioni, quando un amministratore arriva ad avere cotanta superficialità nell'azione amministrativa a pagarne le conseguenze è la gente. Oggi è toccato ai pendolari, ieri è taccato ai contrattisti, ed ogni giorno Patti retrocede in ogni settore. 
Vergogna Vergogna Vergogna! 
Giorno 18 giugno durante i lavori di consiglio chiederemo nuovamente ulteriori chiarimenti sulla questione.
 
I consiglieri comunali Filippo Tripoli, Natalia Cimino, Federico Impalà e Maria Gregorio Nardo
Patti: oggi si riunisce il Consiglio Comunale con 19 punti all'ordine del giorno Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Mercoledì 22 Maggio 2019 13:15

Oggi, mercoledì 22 Maggio, alle ore 15,30 si riunisce il consiglio comunale di Patti. L’assise è stata convocata in seduta ordinaria dal presidente Nicola Molica. Sono 19 i punti all’ordine del giorno.

  1. Regolamento compostaggio di comunità – Approvazione (su proposta del Sindaco);

  2. Regolamento di igiene ambientale e di gestione integrata del servizio di raccolta rifiuti – Approvazione (su proposta del Sindaco);

  3. Regolamento comunale per la pratica del compostaggio domestico – Approvazione (su proposta del Sindaco);

  4. Regolamento comunale per la pratica del compostaggio di prossimità – Approvazione (su proposta del Sindaco);

  5. Modifiche Piano Commerciale su aree pubbliche – Approvazione (su proposta del Sindaco);

  6. Verifica accertamenti Creset suolo pubblico e pubblicità – Discussione (su richiesta dei Conss. Di Santo, Prinzi, Cimino, Tripoli, Gregorio Nardo e Impalà).

  7. Miglioramenti della viabilità cittadina ed eliminazione criticità - Discussione e mozione (su richiesta dei Conss. Prinzi, Di Santo, Cimino, Gregorio Nardo, Impalà e Tripoli);

  8. Chiusura tratto ferroviario Patti-Sant’Agata – Mozione (su richiesta del Cons. Tripoli);

  9. Lavoratori ASU – Discussione in merito (su richiesta del Cons. Franchina gruppo Città e Territorio);

  10. Piano Commerciale, possibile ampliamento area commercio a posto fisso ed inserimento Daspo per gli ambulanti che non rispettano il piano del commercio e spostamento mercato settimanale – Mozione (su richiesta dei Conss. Tripoli, Cimino, Impalà e Gregorio Nardo);

  11. Servizio navetta Locanda-Tindari – Discussione e mozione (su richiesta dei Conss. Cimino, Gregorio Nardo, Impalà e Tripoli);

  12. Ripristino parcheggi al servizio dei commercianti di via Teatro, cura del verde pubblico e manutenzione stradale – Mozione (su richiesta dei Conss. Impalà, Tripoli, Cimino, Gregorio Nardo);

  13. Predisposizione atti necessari per adesione pace fiscale per Tributi locali prevista dal decreto legge 119/2018 art. 6 comma 16 – Mozione (su richiesta dei Conss. Tripoli, Cimino, Impalà, Gregorio Nardo);

  14. Revoca affidamento Creset per Servizio riscossione – Mozione e discussione (su richiesta dei Conss. Prinzi e Di Santo);

  15. Mancata approvazione Bilancio di previsione 2019 e rendiconto 2018 – Mozione e discussione (su richiesta dei Conss. Di Santo e Prinzi);

  16. Mancata nomina Assessore Sport, Turismo e Spettacolo – Mozione e discussione (su richiesta dei Conss. Di Santo e Prinzi);

  17. Mancato pagamento debiti fuori bilancio anni 2017/2018 – Mozione e discussione (su richiesta dei Conss. Di Santo e Prinzi);

  18. Intervento urgente di riparazione conduttura nella fraz. Scala via Manzoni – Mozione e discussione (su richiesta dei Conss. Di Santo e Prinzi);

  19. Situazione igienico-sanitaria parcheggi Locanda 2 – Mozione e discussione (su richiesta dei Conss. Di Santo e Prinzi).

 

Patti: l'elenco degli scrutatori per le prossime elezioni europee Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Martedì 07 Maggio 2019 11:03

Si è svolto il sorteggio degli scrutatori per l'elezione dei membri del Parlamento Europeo che si svolgerà domenica 26 maggio 2019. La commissione elettorale, composta dal sindaco Mauro Aquino, e dai consiglieri comunali Placido Salvo, Maria Gregorio Nardo, Enza Stroscio, Giuseppina Cannata, Filippo Tripoli e Antonina Costanzo, ha proceduto mediante sorteggio, alla nomina dei seguenti scrutatori attingendo dagli iscritti all'Albo: 

Sezione n. 1 (Piazza XXV Aprile)

Ignazio Princiotta (classe 1970);
Antonino Pettina (classe 1978);
Rosalia Amata (classe 1976);
Salvatore Sciammetta (classe 1979).

Sezione n. 2 (Piazza XXV Aprile)

Maria Merlo Marino (classe 1980);
Natale Giarrizzo (classe 1944);
Carmelo La Guidara (classe 1974);
Santino Lembo (classe 1981).

Sezione n. 3 (Piazza XXV Aprile)

Luana De Pasquale (classe 1993);
Ernesto Zodda (classe 1973);
Alba Panascì (classe 1975);
Bolena E. Kempa (classe 1974).

Sezione n. 4 (Corso Matteotti)

Tindara Pontillo (classe 1953);
Mariella Ermito (classe 1972);
Angela Gaglio (classe 1972);
Giovanna Natoli (classe 1958).

Sezione n. 5 (Corso Matteotti)

Angela Ballato (classe 1997);
Luisa Franca Canduci (classe 1965);
Giuseppe Mandanici (classe 1973);
Laura Ferrara (classe 1997).

Sezione n. 6 (Corso Matteotti)

Massimo Ceraolo (classe 1973);
Lucia Saporito (classe 1962);
Antonino Cusmà Piccione (classe 1971);
Antonietta Addea (classe 1962).

Sezione n. 7 (Patti Marina)

Eliana De Benedettis (classe 1984);
Sandro Gatani (classe 1982);
Grazia Maria Tricoli (classe 1979);
Roberto Lo Nigro (classe 1992).

Sezione n. 8 (Patti Marina)

Giovanni Rossi (classe 1978);
Alessia Marullo (classe 1998);
Gianluca Calabria (classe 1979);
Vincenzo Gullo (classe 1964).

Sezione n. 9 (Scala di Patti)

Maria Catena Salmeri (classe 1958);
Mario Russo (classe 1965);
Teresa Martino (classe 1960);
Elisa Rottino (classe 1982).

Sezione n. 10 (i votanti della frazione Sorrentini si recano in piazza XXV Aprile)

Pietro Gatani (classe 1977);
Giandomenico Merlo (classe 1977);
Febronia Natoli (classe 1996);
Timoteo Zanghì (classe 1979).

Sezione n. 11 (Mongiove)

Enzo Gagliano (classe 1965);
Maria Rosaria Accordino (classe 1984);
Antonino Adamo (classe 1987);
Anna Maria Niosi (classe 1956).

Sezione n. 12 (Moreri Soprani)

Carmela Ballerino (classe 1948);
Mattia Pintaudi (classe 1995);
Vincenzo Serraino (classe 1983);
Alessandra Artino Innaria (classe 1972).

Sezione n. 13 (Gallo)

Bruno Di Dio (classe 1964);
Lorenzo Merenda (classe 1990);
Cristina Rottino (classe 1984);
Rita Ceraolo (classe 1963).

Sezione n. 14 (Case Nuove Russo)

Marilena Marziano (classe 1976);
Giovanni Sidoti (classe 1981);
Maria Addamo (classe 1969);
Antonio Cannuci (classe 1979).

Sezione n. 15 (Case Nuove Russo)

Dora Paratore (classe 1971);
Giuseppe Lo Nigro (classe 1985);
Giuseppe Rappazzo (classe 1972);
Cristina Oliveri (classe 1987).

Sezione Speciale (Ospedale «Barone Romeo»)

Carmela Siracusano (classe 1975);
Ilenya Zodda (classe 1973).

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 117
 237 visitatori online
Articoli più visti