Politica


Patti: comunicato stampa del Sindaco Giuseppe Venuto a precisazione della polemica sulla rimozione delle imbarcazioni da diporto Stampa
Scritto da Redazione   
Domenica 30 Agosto 2009 13:42

In riferimento ad alcuni servizi giornalistici riguardanti la rimozione delle imbarcazioni da diporto, il Sindaco di Patti, Giuseppe Venuto, precisa quanto segue: "Nella prima decade del mese di luglio, afferma il Sindaco di Patti, Giuseppe Venuto, l'Amministrazione ha cercato di trovare un accordo con diportisti e pescatori affinché, entrambi, potessero trasferire i mezzi nell’apposita zona nautica evitando, di conseguenza, l’emissione di un provvedimento unilaterale. Nonostante i vari incontri e tanti solleciti,sino al 25 luglio, continua il Sindaco Venuto, nessuna imbarcazione si trovava nell’area di pertinenza. Il mancato trasferimento dei natanti mi ha costretto, in data 27 luglio, ad emettere due Ordinanze. La prima inerente proprio il trasporto delle barche nella zona nautica, la seconda riguardante le imbarcazioni in disuso, invitando i proprietari a rimuoverle dal litorale marino. Tutto ciò, con il precipuo obiettivo di meglio regolamentare la riviera pattese salvaguardando la sicurezza e l’incolumità delle persone che ne usufruiscono, in ossequio al Piano delle Spiagge votato all'unanimità al Consiglio Comunale. Tuttavia, la situazione è rimasta invariata. Quindi, uomini della Capitaneria di Porto insieme con la Polizia Municipale ed al personale dell’Ufficio tecnico hanno effettuato due sopralluoghi – a distanza di pochi giorni l’uno dall’altro – applicando appositi adesivi su ogni imbarcazione presente nell’arenile, con il chiaro intento di avvisare ulteriormente gli inadempienti proprietari. Scaduto l’ennesimo avvertimento, conclude il Sindaco Venuto, al fine di applicare l’ordinanza, si sarebbe proceduto al sequestro dei mezzi. Il provvedimento, adottato per contemperare le esigenze di bagnanti e diportisti, ha “scatenato le ire” di un’opposizione che, probabilmente a corto di argomenti politici, intende porsi al di là della legalità".

Patti: approvato il piano di zona 2010/2012 del Distretto Socio Sanitario D30 Stampa
Scritto da Redazione   
Sabato 29 Agosto 2009 14:24

Il Comitato dei Sindaci del Distretto Socio Sanitario D30, convocato dal Presidente Giuseppe Venuto, Sindaco di Patti e comune Capofila, ha approvato, unitamente all'Asp (ex Asl), in un clima di massimo conforto, il Piano di Zona 2010/2012. Il piano prevede la spesa complessiva di € 1.738.153,00 di cui € 1.283.000,00 del Fondo Nazionale delle Politche Sociali e il resto frutto della compartecipazione dei singoli Comuni appartenenti al Distretto, vale a dire, oltre a Patti, Brolo, Ficarra, Floresta, Gioiosa Marea,Librizzi, Montagnareale, Oliveri, Piraino, Raccuia, San Piero Patti, Sant'Angelo di Brolo, Sinagra, Ucria. Sono stati potenziati servizi che hanno già dato ottimi riscontri da parte degli utenti con l'attenzione rivolta alle aree dei disabili, dei minori, degli anziani e soprattutto a quella delle Politiche Sociali. I progetti, illustrati e descritti dalla Coordinatrice dott.ssa Luciana Panissidi, riguardano l’assistenza domiciliare agli anziani e ai disabili, l’assistenza educativa ai minori, quella igienico sanitaria ai minori delle scuole dell’obbligo, il potenziamento del Centro diurno per disabili cognitivi e relazionali, la promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, il servizio di pronto intervento, di spazio lavoro e lo sportello unico. Il Piano di Zona prevede l'integrazione socio-sanitaria e il rafforzamento della rete dell'informazione sull'offerta dei servizi dell'intero distretto. Verrà presentato al territorio nella seconda Conferenza dei Servizi che si terrà nella metà di settembre

  

 

Librizzi: L'Amministrazione Comunale partecipa ad un importante Bando Regionale per la metanizzazione dell'intero territorio comunale Stampa
Scritto da Redazione   
Sabato 29 Agosto 2009 13:51

L'Amministrazione Comunale di Librizzi, guidata dal Sindaco ing. Renato Cilona, ha partecipato all'importante Bando emanato dall'Assessorato Regionale dell'Industria con la Circolare n° 1 del 13/05/2009 che offre la possibilità ai comuni di presentare progetti di metanizzazione al fine di consentire allo stesso Assessorato Regionale di redigere la scheda del “Grande progetto di investimento per la metanizzazione” e richiedere alla Comunità Europea l'erogazione dei relativi finanziamenti. Nonostante sia stata disposta una proroga sino al 15 settembre p.v., il Comune di Librizzi in data 27 agosto u.s. ha depositato presso l'Assessorato Regionale il progetto preliminare che prevede la metanizzazione di Librizzi centro e delle c/de Colla Maffone, Murmari-Sant'Opolo e Nasidi, per un importo complessivo di circa 6.500.000 di €. Il Sindaco ha puntualizzato che questo è il primo vero passo per tentare finalmente di metanizzare l'intero territorio comunale, dopo che negli anni passati, per superficialità, si sono perse preziose occasioni, che invece tutti i paesi limitrofi hanno puntualmente sfruttato (infatti Librizzi attualmente è l'unico comune del comprensorio a non essere dotato di rete metanifera). A tal proposito il Sindaco ha voluto precisare anche, che nonostante sin dal 1997 il Comune aveva affidato in concessione tale servizio, in più di 12 anni non è stato fatto nulla di concreto. Ora il Concessionario, la SO.GE.GAS. di Fiumefreddo di Sicilia (CT), è stato invitato dall'Amministrazione Comunale ad elaborare il Progetto Preliminare in questione, nel rispetto della Convenzione che regola la concessione e del Bando Regionale, cosa che puntualmente ha fatto, consentendo all'Ente di sfruttare forse l'ultima occasione utile per tentare di erogare un importante ed essenziale servizio a tutta la comunità librizzese.

Patti: il 27 agosto convocazione del comitato dei sindaci Stampa
Scritto da Redazione   
Martedì 25 Agosto 2009 16:01

E' stata indetta una convocazione urgente per la riunione del Comitato dei Sindaci del Distretto Socio Sanitario di Patti n.30. L'incontro si terrà presso la Sala Consiliare del Comune di Patti in Piazza Scaffidi, giovedì 27 agosto alle ore 10,30, per discutere l'argomento all'ordine del giorno; Approvazione del Piano di Zona 2010 - 2012 e Bilancio di Distretto e la situazione dell'Ospedale "Barone Romeo" di Patti.

Patti: l'opposizione "interroga" il Sindaco e l'Assessore alla Viabilità sulla questione parcheggi Stampa
Scritto da Redazione   
Lunedì 24 Agosto 2009 12:36

INTERROGAZIONE URGENTE 
 
 

I sottoscritti Consiglieri Comunali,

P R E M E S S O

- che lo scorso 7.8 è scaduto l’appalto per la gestione del servizio dei parcheggi a pagamento affidato, con contratto del 27.7.2006, all’ATI Tecno Service, oggi Teduas srl;-

        - che già in data 30.6.2009 l’Amministrazione Comunale, tramite l’Assessore al ramo, aveva assicurato in Consiglio Comunale che sarebbero stati tempestivamente predisposti gli atti per l’indizione di una gara pubblica per l’affidamento del servizio, facendo ricorso ad eventuali proroghe solo per pochi giorni;-

        - che i sottoscritti avevano formalmente diffidato l’Amministrazione Comunale dal concedere proroghe, indebite e non consentite dalla legge, dell’affidamento del servizio alla medesima ditta, peraltro non in regola con il versamento delle somme dovute al Comune di Patti ai sensi dell’art. 3 del Capitolato d’Oneri;-

- che con delibera di Giunta Municipale in data 8.8.2009, non ancora pubblicata, l’Amministrazione Comunale approvava il capitolato d’oneri per l’affidamento del servizio prorogando, contestualmente, l’affidamento alla Teduas srl fino all’aggiudicazione definitiva della gara;-

- che tale proroga, oltre che illegittima nel merito, appare anche formalmente viziata stante la non pubblicazione della delibera che la dispone;-

- che la spiegata illegittimità della proroga determina, di per sé stessa, la illegittimità del servizio dei parcheggi a pagamento a far data dall’8.8.2009 con tutte le ovvie conseguenze;-

- che, pertanto, sono ravvisabili gravi illiceità anche di natura penale nella richiesta agli utenti di pagamento di un servizio non più esistente;-

- che, ad oggi, non risulta predisposto il bando di gara per l’affidamento del servizio.-

Premesso quanto sopra,

INTERROGANO IL SINDACO E L’ASSESSORE ALLA VIABILITA’ PER SAPERE

  1. Chi è il funzionario responsabile del procedimento;-
  2. In che tempi verrà presumibilmente indetta la gara pubblica per l’affidamento del servizio dei parcheggi a pagamento;-
  3. Quali concrete ragioni hanno determinato un così grave ritardo nella predisposizione del bando di gara;-
  4. Se, alla luce delle dedotte illegittimità della proroga dell’affidamento del servizio, sia intenzione dell’Amministrazione, anche per evitare enormi ed irreparabili danni non solo d’immagine al Comune di Patti, sospendere formalmente ed immediatamente il servizio di parcheggi a pagamento e restituire prontamente agli utenti i corrispettivi indebitamente riscossi dall’8.8.2009 in avanti ed, ancora, annullare in autotutela tutti i verbali di contestazione per omesso pagamento del parcheggio eventualmente elevati dall’8.8.2009 in avanti.-

 

<< Inizio < Prec. 111 112 113 114 115 116 117 Succ. > Fine >>

Pagina 114 di 117
 270 visitatori online
Articoli più visti