Patti: disputata la 18ª Gara Regionale di Tiro per pistola e carabina; guarda le FOTO
Stampa
Scritto da Redazione   
Giovedì 09 Novembre 2017 08:58
Visite articolo: 766 volte

Il poligono del Tiro a Segno Nazionale di Milazzo, presieduto da Felice Nania, ha ospitato, organizzata dalla sezione Unuci (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia) di Patti, la 18ª Gara Regionale di Tiro per Pistola e Carabina aria compressa mt.10 per ufficiali in congedo ed Aggregati  UnuciI, intitolata al Tenente Colonnello Medaglia d’Argento al Valor Militare, Giovanni Rampulla, martire delle Fosse Ardeatine, nativo di Patti e cittadino di Oliveri. Si sono confrontati tiratori provenienti dalle sezioni Unuci della Sicilia Centro-Orientale (rappresentate Caltagirone, Giarre, Messina, Sant’Agata Militello e Patti). Nella carabina si è imposto il Tenente Francesco De Gaetano, Francesco, dell’Unuci di Santp’Agata Militello, che ha preceduto nell’ordine il Capitano Antonino Pellegrino, il Tenente Andrea Giambò il Tenente Giuseppe Torre e il Tenente Marco Musarra, tutti dell’Unuci di Patti. Nella pistola ha prevalso il Tenente Giovanni Cavallaro, dell’Unuci di Giarre, seguito da Pellegrino, Musarra e Giambò dell’Unuci di Patti. Tra gli aggregati Unuci, al primo posto si è classificato, sia nella carabina che nella pistola, Roberto Lanza dell’Unuci di Patti, seguito da Francesco Pastore dell’Unuci di Calatagirone.
Oltre ai premi canonici, è stato assegnato il “Premio Fair play”, istituito in memoria della signora Rosa Rampulla, nipote del Ten. Col. Giovanni Rampulla, scomparsa nel maggio 2013, che la figlia della signora Rosa, Emilia Rao, ha consegnato al  Capitano Francesco Rapisarda dell’Unuci di Caltagirone.
In virtù del punteggio ottenuto nelle gare provinciali di tiro effettuate nell’anno, è stata poi redatta la classifica del 21° Trofeo Provinciale di Tiro per pistola e Carabina aria compressa mt.10 “Ten.Col. MAVM Giovanni Rampulla, in virtù della quale è risultato vincitore, in entrambe le categorie (carabina e pistola), il Capitano Antonino Pellegrino, dell’Unuci di Patti. Per la prima volta, nelle 21 edizioni, uno sfidante è riuscito a prevalere in entrambe le categorie. I premi sono stati consegnati ai vincitori dalla signora Emilia Rao e dalla figlia Gabriella, pronipoti del tenente colonnello Rampulla.

 

foto 1: il gruppo dei partecipanti;

 

foto 2: la signora Nunziatina Rao (a destra) e la figlia Gabriella, premiano il Capitano Pellegrino;

 

foto 3: il vincitore categoria pistola, Capitano Cavallaro;

 

foto 4: il vincitore categoria carabina, Tenente De Gaetano.

 

1

 

2

 

3

 

4

 

5

 

 




 169 visitatori online
Articoli più visti