Patti: oggi inizia la Novena in preparazione alla solennità dell'Immacolata
Stampa
Scritto da Redazione   
Mercoledì 29 Novembre 2017 09:40
Visite articolo: 376 volte

Tra gli avvenimenti che precedono l’8 dicembre e l’Immacolata quello che indubbiamente riveste un’importanza per la città di Patti è la Novena. Ed in particolar modo la chiesa di sant'Ippolito (di fronte al palazzo municipale) sente in modo particolare questo evento.

Tra la Novena dell'Immacolata e la chiesa di sant'Ippolito c'è sempre stato un legame particolarissimo, perché i Frati Francescani (che erano i custodi del convento di San Francesco di Patti ove si venerava particolarmente il simulacro dell'Immacolata e che ora si trova nella Cappella del Santissimo Sacramento di Sant'Ippolito) hanno prima difeso la verità dell'Immacolata Concezione e poi hanno preparato insieme ad altre personalità della scienza e della teologia la proclamazione del dogma, avvenuta l'8 dicembre 1854 ad opera del grande Pontefice il Beato Pio IX.  

La Novena offre ogni anno una riflessione sulla storia della salvezza: sulla santità di Maria, sulla redenzione operata da Cristo, sul peccato originale.

La Novena dell'Immacolata è ben inserita nel tempo di Avvento (che inizia domenica 3 Dicembre) perché guida il credente a riflettere sul peccato dei progenitori e sulla promessa da parte di Dio di una salvezza all'umanità.

In particolare la Chiesa attraverso la parola dei profeti riflette sulla preparazione a questo mistero di salvezza fino a giungere al momento della realizzazione del concepimento immacolato (immune da macchia di peccato) della Vergine Maria.

Ogni sera nella Chiesa di Sant'Ippolito: ore 17 recita del Santo Rosario, Stellario di Maria Ss.ma Immacolata e Santa Messa celebrata dal parroco mons. Franco Pisciotta.

Si comunica che anche quest'anno non si è costituita la Commissione.
Anche come segno di partecipazione responsabile alla crisi economica che affligge i singoli, le famiglie e la società, la festa sarà celebrata nel segno della semplicità e della parsimonia.
Non ci sono, pertanto, incaricati o responsabili per la raccolta delle offerte, ma qualche volontario che potrebbe chiedere un contributo solo tra amici, vicini di casa o condomini.
Offerte spontanee potranno essere consegnate direttamente nella Parrocchia di Sant’Ippolito o durante la processione dell’8 dicembre.
Di entrate ed uscite sarà dato comunque resoconto ufficiale.

 




 280 visitatori online
Articoli più visti