Patti: “E fu sera e fu mattina”… purtroppo: più sera che mattina!
Stampa
Scritto da Nicola Arrigo   
Giovedì 11 Gennaio 2018 20:19
Visite articolo: 499 volte

“E fu sera e fu mattina. Quarto giorno”. I cultori della Bibbia ci perdoneranno se prendiamo “in prestito” una frase del Libro della Genesi, relativo al racconto della creazione, per rimarcare che sono trascorsi quattro giorni da quando in via 2 Giugno, per segnalare l’ennesima perdita d’acqua, è stata apposta la consueta transenna con tanto di nastro bianco-rosso. Evidentemente al comune sono stati e sono troppo impegnati per poter intervenire e riparare il guasto. E intanto, grazie alla pioggia, il laghetto che si è formato sull’asfalto ha aumentato la portata. A questo punto è facile prevedere che ha impiegato meno Dio a creare il mondo e l’uomo che il comune di Patti a riparare un guasto, “E fu sera e fu mattina”….purtroppo: più sera che mattina !




 1883 visitatori online
Articoli più visti