Scala di Patti: un gesto da biasimare...
PDF Stampa
Scritto da Pippo Moroso   
Venerdì 02 Febbraio 2018 21:04
Visite articolo: 6788 volte

Prima di scrivere queste righe ho riflettuto parecchio ed ho chiesto anche dei consigli, cosa che solitamente non faccio. Mi sono chiesto se fosse giusto scrivere la notizia e se la stessa notizia non possa scatenare altre “menti malate” nel fare azioni indegne e, nello stesso tempo, insane, come quella consumata oggi. Premetto che chiedo scusa io, a nome della comunità di Scala di Patti, alle famiglie Strino-Bonanno per il vile gesto compiuto sicuramente da una persona anormale. Imbrattare tre necrologi con uno spray nero è un’azione studiata e meticolosamente preparata con spirito di premeditazione. Il vigliacco o la vigliacca ha colpito certamente per lasciare il segno, perché il gesto è stato fatto presso il bivio della frazione, all’incrocio con la strada statale 113, in una zona disabitata ma visibilissima agli automobilisti, sia che transitino da e per il piccolo centro, sia che passino sulla strada statale. Non so se l’autore leggerà mai queste righe, ma, se per caso i suoi occhi cadessero su questa notizia, dico soltanto che quantomeno ha bisogno di uno psichiatra. Visto che la strada è molto transitata, dico anche che, se per caso, qualcuno ha visto qualcosa, che vada dalle forze dell’ordine a denunciare il fatto. Non ci sono altre parole da scrivere o altri commenti da fare, c’è solo da riflettere, tutti quanti, su quanto quotidianamente succede nella nostra società che si è imbarbarita al punto da non avere più rispetto nemmeno per i morti. Il grave atto vandalico è solamente da stigmatizzare e, laddove vi fossero testimoni, va sicuramente perseguito in tutte le forme possibili.




 199 visitatori online
Articoli più visti