Patti: i consiglieri di opposizione presentano una mozione per la riqualificazione della palestra di via Mazzini
PDF Stampa
Scritto da Nicola Arrigo   
Mercoledì 30 Maggio 2018 16:39
Visite articolo: 961 volte

"Riteniamo opportuno sollecitare chi di competenza a porre in essere tutti gli atti utili a reperire risorse o comunque  fondi anche con l'accesso ad eventuali mutui a tasso zero,per riqualificare un’area, posta al centro del paese, e che in quelle condizioni rappresenta un serio pericolo per l'incolumità pubblica”. E’ il presupposto da cui muove la mozione, presentata al sindaco, all’assessore allo sport, al presidente del consiglio, al segretario generale e al dirigente dell’Ufficio Tecnico Comunale, dai consiglieri di opposizione Filippo Tripoli, Natalia Cimino, Federico Impalà e Maria Gregorio Nardo, con la quale si chiede l’avvio dell’iter per la partecipazione al bando di riqualificazione degli impianti sportivi 2018, con particolare riferimento all’ex palestra comunale di via Mazzini. La struttura in questione, situata di fronte all’ospedale “Barone Romeo” ed accanto al comando dei vigili urbani, un tempo “cuore” delle attività sportive e dei campionati di basket e pallavolo, maschile e femminile, versa, ormai da tantissimi anni, in deprecabili condizioni abbandono, costituendo anche un serio pericolo igienico-ambientale. Per troppo tempo è rimasta – ed è tuttora, - in balia dei vandali, che l’hanno danneggiata seriamente; spesso è stata –e, purtroppo, lo è ancora – rifugio per chi si “buca” ed anche per randagi, mentre potrebbe costituire un punto di riferimento fondamentale, considerata anche e soprattutto la carenza di impianti sportivi pubblici. Secondo i quattro consiglieri – che sono anche i portavoce di un sentire comune – lo “scatolone” di via Mazzini – com’era un tempo chiamato - “potrebbe rappresentare una risorsa per tutte le piccole società sportive”. “Pensiamo - sottolinea Filippo Tripoli - alle  società di basket e di pallavolo che potrebbero utilizzarla per gli allenamenti. Con l’adeguato impegno politico e amministrativo potremmo con successo accedere ai fondi e far rivivere tante belle esperienze del passato alle nuove generazioni. Per questo ci auguriamo che la maggioranza non trovi ostacoli per votare insieme a noi la nostra mozione”. “Lo scorso 24 maggio – è scritto in premessa in premessa della mozione – il vice presidente dell’Anci, Roberto Pella, e l’Istituto per il Credito Sportivo, hanno presentato il nuovo bando “Sport missione Comune” per il 2018”. Lo stesso mette a disposizione degli enti locali 18 milioni di euro di contributi per abbattere totalmente gli interessi di 100 milioni di euro di mutui a tasso fisso per progetti volti alla riqualificazione di impianti sportivi comunali. Partendo dalla convinzione “che le istituzioni devono a nostro avviso in tutti i modi cercare di incentivare la cultura dello sport,anche e soprattutto fornendo strutture adeguate per la loro crescita”,sul territorio comunale – è scritto nella mozione – sono diverse le strutture sportive che andrebbero riqualificate e, dunque, messe a disposizione delle tante società sportive operanti in città”. I comuni dovranno  presentare i progetti definitivi o esecutivi di costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento, ristrutturazione, efficientamento energetico, completamento e messa a norma di impianti sportivi entro e non oltre il mese di dicembre 2018.  Per questo, con la mozione, Tripoli, Cimino, Impalà e Gregorio Nardo impegnano “ognuno per le rispettive competenze a porre in essere tutti gli atti propedeutici al fine di presentare un progetto atto alla riqualificazione e ristrutturazione  dell'ex palestra comunale di Via Mazzini, ottenendo così la giusta bonifica dell'intera area e  rendere conseguentemente la struttura immediatamente disponibile per le società sportive presenti sul territorio comunale”.




 186 visitatori online
Articoli più visti