"Solo con la formazione si riducono i rischi di infortuni sui luoghi di lavoro"; nota del CPT
Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Mercoledì 13 Giugno 2018 18:06
Visite articolo: 335 volte

La provincia di Messina, suo malgrado, è costretta ad annotare due infortuni mortali nello stesso giorno. Il primo in un cantiere edile della città di Messina, il secondo in un terreno agricolo di Patti. Il CPT (Comitato Paritetico Territoriale per la prevenzione degli infortuni sui luoghi di lavoro) di Messina, da decenni impegnato nell'attività di formazione ed informazione degli addetti del settore e nell'assistenza e consulenza tecnica in cantiere, grazie anche alla legge Regionale 20/07, riesce a portare avanti una prevenzione che fin'oggi è riuscita a produrre,nei cantieri ,dove è stato possibile effettuare i sopralluoghi, risultati insperati.La formazione fatta in cantiere, riesce ad essere sempre più efficace perchè mette il lavoratore, e le imprese, a diretto contatto con i reali rischi presenti durante le fasi lavorative e, sicuramente, gli addetti ai lavori sono portati a prendere più consapevolezza delle dinamiche che si susseguono in cantiere."Gli infortuni si possono ridurre drasticamente, dice all'unisono il comitato di presidenza del Cpt di Messina; noi effettuiamo mediamente cinque sopralluoghi di consulenza al giorno nei cantieri dell'intera provincia, dove siamo convenzionati con le stazioni appaltanti, ed i risultati della nostra assistenza e consulenza tecnica in cantiere, hanno prodotto effetti positivi incredibili. Questi risultati raggiunti, ci hanno spinto ad essere,ogni giorno presenti all'interno dei cantieri edili della provincia, dove riusciamo a miglioare le condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori. Chiediamo con forza che tutte le stazioni appaltanti, che ancora oggi non hanno provveduto a sottoscrivere la convenzione sui sopralluoghi e sulla fortmazione in cantiere a provvedeere immediatmente alla stipula della stessa. Questo ci consentirà di essere presenti in tutti i 108 comuni dell'intera provincia, per contribuire ad evitare che si verifichino infortuni più o meno gravi. Il rapporto di collaborazione con i tecnici delle stazioni appaltanti, finora convenzionate ha portato ad iniziare e concludere i cantieri, senza il minimo infortunio.Questo significa che i sopralluoghi dei nostri tecnici riescono ad essere incisivi e riescono a dare, dal vivo, le giuste informazioni per lavorare in sicurezza alle maestranze presenti in cantiere".




 192 visitatori online
Articoli più visti