Patti: "Soluzioni immediate a favore dei nostri operatori, aiuti concreti nel rispetto delle regole uguali per tutti", lo chiedono i consiglieri di minoranza
PDF Stampa
Scritto da Comunicato Stampa   
Mercoledì 18 Luglio 2018 17:06
Visite articolo: 1155 volte
I recenti fatti verificatisi a Patti Marina, in merito all’utilizzo di aree pubbliche per l'esercizio di attività imprenditoriali private, ci impone di prendere posizione, quali rappresentanti dei cittadini nel civico consesso. Se è pacifico che il diritto al lavoro deve essere coniugato con il dovere di rispettare le regole, è pur vero che una soluzione uniforme deve essere ricercata per evitare di introdurre inammissibili favoritismi. E se al politico compete individuare ed indicare le possibili vie da seguire, nel rispetto della legge, quella da noi individuata non può prescindere dalla applicazione di un eguale trattamento secondo la formula: SUOLO PUBBLICO PER TUTTI GRATIS.
In linea, dunque, con quanto già sperimentato dalla Amministrazione comunale, in altra parte del territorio cittadino,è di queste giorni infatti  l'idea ed il conseguente provvedimento,di concerto tra amministrazione e la direzione della scuola media Luigi Pirandello di aver dato in uso gratuito una porzione della palestra della scuola al fine di utilizzarla come spazio da adibire alla somministrazione di alimenti e bevande ad un noto locale gestito da giovani imprenditori. 
Riteniamo che, per quanto riguarda Patti Marina ed il resto del territorio comunale, le aree di esclusiva disponibilità del Comune possano essere concesse in uso gratuitamente agli operatori economici che ne hanno fatto o ne faranno richiesta, quanto meno nei mesi estivi dando loro una sana boccata d'ossigeno in un particolare momento storico della nostra economia.
Anticipiamo che presenteremo, quanto prima, in tal senso, una apposita proposta di modifica del regolamento comunale della Tosap, secondo i nuovi principi del baratto amministrativo. Nel frattempo chiediamo al Sindaco di agire nei modi che la legge gli consente.
 
 I consiglieri comunali
 

Natalia Cimino, Filippo Tripoli, Maria Gregorio Nardo




 208 visitatori online
Articoli più visti