Lutto nel Presbiterio diocesano: ci ha lasciato il carissimo padre Nino Culò
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Giovedì 10 Gennaio 2019 21:09
Visite articolo: 1859 volte

Una giornata particolare quella che ho vissuto oggi: stamane alle 9,45 ricevo un messaggio su wats app dalla signorina Anna, sorella di padre Nino Culò, parroco di Sant'Antonio a Piana di Capo d'Orlando: "Una preghiera per mio fratello". Rimango perplesso e, rientrando subito in me, la chiamo al telefono. La cara Anna mi informa dello stato di saluto del fratello, colpito da un malore nella tarda serata di ieri e ricoverato all'ospedale di Sant'Agata Militello e stamattina trasferito al Papardo di Messina. Stasera, verso le 19,30, la notizia alla quale non volevo credere: a causa di un arresto cardiaco, padre Nino ha concluso la sua esistenza terrena. Padre Nino, insieme alla sorella Anna, che lo seguiva e sosteneva con ammirevole dedizione, aveva compiuto 70 anni il giorno di Capodanno (erano gemelli). Il 5 gennaio scorso ci eravamo visti a Tindari in occasione del conferimento dei ministeri a tre giovani del Seminario, fra cui Carmelo Paparone, della sua parrocchia, che era diventato accolito; non posso descrivere la gioia che mi aveva manifestato al termine della celebrazione. L'avevo sentito l'ultima volta al telefono martedì mattina e mi diceva che stava preparando lo schema per l'Adorazione Eucaristica durante il ritiro dei Sacerdoti previsto per venerdì 11 a Tindari; padre Nino era il mio parroco durante il periodo estivo e ogni mattina lo aiutavo, animando la Celebrazione Eucaristica con il canto sia a Sant'Antonio come anche, la domenica, a Forno Alto. I contatti e le telefonate con padre Nino erano continui; almeno una volta al mese ci incontravamo quando mi recavo in tipografia per la stampa del giornale "In Cammino" e il primo a ricevere la copia, fresca di stampa, era proprio lui. Padre Nino è stato anche un vero prete; la chiamata al sacerdozio è stata un seme gettato in un terreno reso fecondo dalla educazione cristiana ricevuta nella sua famiglia. Il 12 Agosto scorso, al termine della Messa per i 45 anni di sacerdozio, mi diceva: «Desidero ricordare a tutti la grande gioia di essere stato chiamato al Sacerdozio. Sono sempre stato felice di essere prete». L’identità del prete era in lui cristallina. Mai, nemmeno per un attimo, dialogando con lui, si poteva dimenticare che si stava parlando con un prete. Tutte le sue ragioni stavano nel suo essere prete e nella dedizione a coloro ai quali era stato mandato. La comunità diocesana ha perso un valido sacerdote, ministro sapiente della misericordia divina, testimone credibile di passione apostolica e bontà umana. Il nostro giornale lo ricorderà nel numero di Gennaio, in edicola da sabato 19. Grazie, padre Nino, per l'affetto che mi hai manifestato in tantissime occasioni, per il bene che mi hai voluto e per il sostegno che hai avuto nei confronti del giornale.

I funerali di padre Nino, presieduti dal Vescovo Guglielmo,
saranno celebrati sabato 12 Gennaio alle ore 15,30
nella Chiesa di Sant'Antonio in Piana di Capo d'Orlando




 212 visitatori online
Articoli più visti
IN EDICOLA

   INTERVISTA ESCLUSIVA

A MONS. GUGLIELMO GIOMBANCO

Vescovo di Patti

CLICCA SULLA FOTO