Patti: Samuele Sidoti allievo della Scuola Navale Militare di Venezia
PDF Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Martedì 29 Gennaio 2019 10:00
Visite articolo: 2547 volte

Samuele Sidoti (nella foto), è un giovane pattese che sta frequentando la Scuola Navale Militare Francesco Morosini di Venezia; essa fornisce un bagaglio culturale e di esperienze, completato con un’azione educativa tesa all’elevazione morale e allo sviluppo della personalità degli allievi attraverso il consolidamento dei principi di dignità e di solidarietà umana. Alla scuola si accede con il superamento di un concorso nazionale, come da Bando di Concorso Annuale su Gazzetta Ufficiale della Repubblica, e quest'anno erano 70 i posti, 52 per il liceo scientifico e 18 per il liceo classico, dove frequenta Samuele. Il percorso educativo e didattico richiede un’applicazione costante e determinata in tutte le attività che scandiscono il ritmo quotidiano della vita dell’allievo, in cui correttezza, ordine e senso del dovere devono essere posti al servizio della collettività. Le lezioni scolastiche sono sviluppate secondo il piano di studi del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. I frequentatori si confrontano nelle discipline marinaresche, quali vela, canottaggio nuoto e voga veneta, e sportive in genere, la gran parte sviluppate all’interno dello stesso Istituto che, in questo caso gli allievi fanno parte delle rappresentative d’Istituto e partecipano ai Campionati Studenteschi e a vari tornei extra – scolastici, e Samuele è impegnato con la squadra di basket, dove lui gia' giocava l'anno scorso qui a Patti nella serie B. Completano questo bagaglio di esperienze le attività formative ed addestrative invernali ed estive tra le quali: la settimana di ambientamento montano in strutture dell’Esercito Italiano, la visita a Comandi ed Enti di tutte le Forze Armate e le Campagne Addestrative Estive sulle Unità navali della Marina Militare e rappresentano un momento di crescita personale e un’occasione di conoscenza e contatto con diverse realtà militari per una eventuale scelta più consapevole al termine del percorso scolastico. Tutto ciò viene condotto con l’impiego di personale civile e militare che garantisce un livello di formazione altamente qualificato. Il 24 dicembre scorso, nella Chiesa del Sacro Cuore di Gesù a Patti, durante la suggestiva celebrazione della Messa della Notte di Natale presieduta dal parroco don  Giuseppe Di Martino, si è svolto il rito della benedizione dello "Spadino", le cui origini si perdono nel passato e che legano il senso dell’onore, del rispetto, della difesa del cristianesimo, di un pezzo di storia d’Italia in un rituale fatto di simboli, gesti, parole e preghiera. Dopo l'omelia a Samuele, che indossava l'uniforme della scuola militare, accompagnato dai genitori, è stato consegnato lo Spadino e il giovane pattese ha letto la "Preghiera dell'allievo". A Samuele Sidoti l'augurio di buon proseguimento nella scuola navale militare italiana, coronato sempre dalle meritate soddisfazioni.




 190 visitatori online
Articoli più visti