Sant'Agata Militello: servizio straordinario dei Carabinieri, eseguito un ordine di carcerazione, 5 persone denunciate e 10 contravvenzioni elevate
Stampa
Scritto da Comunicato Stampa   
Lunedì 25 Febbraio 2019 09:05
Visite articolo: 271 volte

I Carabinieri della Compagnia di Sant’Agata di Militello, nel corso del fine settimana, hanno svolto dei servizi straordinari di controllo del territorio, al fine di garantire la tranquillità dei cittadini ed assicurare la sicurezza in concomitanza con l’afflusso dei giovani nei centri costieri con più spiccata vocazione turistica.

Nel corso dei servizi i militari dell’Arma hanno proceduto nei confronti di:

  • un 21enne ed un 51enne che sono stati deferiti in stato di libertà all’A.G. poiché in possesso, senza giustificato motivo, di coltelli di genere vietato;

  • un 26enne che è stato deferito in s.l. all’A.G. per violazione degli obblighi derivanti dalla Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza;

  • un 34enne che è stato deferito in s.l. all’A.G. per guida di veicolo in stato di ebrezza;

Inoltre, 5 giovani, tutti di età compresa tra i 17 e 38 anni, sono stati segnalati alla Prefettura di Messina quali assuntori di sostanze stupefacenti, poiché trovati in possesso di modiche quantità di cocaina, marijuana e hashish, detenute per uso personale, con il sequestro di 6 grammi complessivi di sostanza stupefacente.

Sono state altresì contestate 10 infrazioni al Codice della Strada (tra cui per l’utilizzo del cellulare durante la guida, il mancato utilizzo della cintura di sicurezza e guida con patente scaduta).

Sabato mattina, nell’ambito del medesimo servizio, i Carabinieri della Stazione di Alcara Li Fusi hanno arrestato, in esecuzione di un ordine di carcerazione per l’espiazione di pena detentiva emesso dalla Procura delle Repubblica di Patti, S.S., 54enne del posto, già sottoposto agli arresti domiciliari. I militari lo hanno trovato presso la propria abitazione ed arrestato poiché riconosciuto colpevole di violazioni degli obblighi di assistenza familiare, commesse in Alcara li Fusi dal 2010 al mese di gennaio 2019 e per i quali l’uomo dovrà espiare la pena di 2 anni e 8 mesi di reclusione.

L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato condotto presso la casa circondariale di Barcellona P.G..




 127 visitatori online
Articoli più visti