Patti: formulate le richieste del Pubblico Ministero per l'operazione "Patti&Affari"
PDF Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Mercoledì 15 Maggio 2019 09:30
Visite articolo: 708 volte

Vi ricordate l’operazione “Patti&Affari” che il 19 agosto 2015 scosse la nostra città ed il suo comprensorio, con il rinvio a giudizio dal parte del Gup dott. Ugo Molina per 29 fra amministratori, ex amministratori e funzionari comunali? La sera di lunedì 13 maggio, dopo diverse ore di requisitoria, il Pubblico Ministero Giorgia Orlando ha formlulato queste richieste: 4 anni di reclusione per l’attuale sindaco di Patti Mauro Aquino, 5 anni per Francesco Gullo, 1 anno e 6 mesi per Antonino Caleca, 4 anni e 6 mesi per Michele Cappadona, 2 anni per Oreste Casimo, 3 anni per Giuseppe Catalfamo, 3 anni per Renato Cilona, 6 anni e 6 mesi per Salvatore Colonna, 2 anni per Gaetano Di Dio Calderone, 3 anni per Giuseppe Giarrizzo, 2 anni e 6 mesi per Nicola Giuttari, 3 anni e 6 mesi per Tindaro Giuttari, 1 anno e 6 mesi per Antonino Lena, 4 anni e 2 mesi per Nicola Molica, 3 anni e 6 mesi per Luciana Panissidi, 3 anni per Carmelo Raneri e 5 anni e mille euro di multa per Maria Tumeo. Sono stati estinti i reati per prescrizione a favore di: Concettina Buzzanca, Giorgio Cangemi, Antonella Cappadona, Roberto Corrente, Salvatore Giordano, Franca Falliano, Marcella Gregorio, Salvatore Impalà, Stefano Molica, Giuseppe Venuto, Domenico Pontillo e Nunzio Pontillo. Il processo continuerà martedì 28 e mercoledì 29 maggio con le arringhe degli avvocati di parte civile e quelli del collegio della difesa.




 252 visitatori online
Articoli più visti