Domenica 26 Maggio su Rai Uno la Santa Messa dal Santuario di Tindari
PDF Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Sabato 25 Maggio 2019 09:46
Visite articolo: 1799 volte

Sono 65 anni che la Rai trasmette ogni domenica la Santa Messa, una delle trasmissioni più antiche della televisione. La prima volta andò in onda il 10 gennaio 1954 dalla basilica di San Simpliciano a Milano, appena sette giorni dopo l’inizio ufficiale delle trasmissione della Rai. Domenica 26 Maggio le telecamere di Raiuno, a partire dalle ore 10,55, cureranno le riprese della Santa Messa che sarà trasmessa dalla Basilica Santuario di Tindari, per la regia di un sacerdote rogazionista, padre Gianni Epifani e con il commento liturgico di Orazio Coclite, storico giornalista della Radio Vaticana. La celebrazione della Messa, nella Sesta Domenica di Pasqua, sarà presieduta dal Vescovo di Patti mons. Guglielmo Giombanco; concelebreranno alcuni Sacerdoti della diocesi, fra i quali il Vicario Generale don Basilio Rinaudo e il Rettore del Santuario don Giuseppe Gaglio. Il servizio liturgico è curato dai Seminaristi del Seminario diocesano di Patti sotto la guida del cerimoniere Antonio Lo Presti. I canti saranno eseguiti dal Coro diocesano diretto dal M° Fabio Catina, all'organo il M° Salvatore Bonina che ha composto la Messa "Sub tuum praesidium". La Prima Lettura, tratta dagli Atti degli Apostoli sarà proclamata da Mariella Zingales, il Salmo responsoriale da Suor Maria Passarello, delle Suore Speranzine della Madonna del Tindari, la Seconda Lettura, tratta dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo, da Nino Faraci, Presidente dell' Azione Cattolica Diocesana, mentre il Vangelo sarà proclamato dal Diacono Giuseppe Lombardo.

Dalle 7 alle 13 di domenica 26 maggio è disposto divieto di accesso per i pullman nella via Monsignor Pullano; pertanto, tutti i pullman provenienti dalla Statale 113 verranno indirizzati per la sosta al primo parcheggio di Locanda, con accesso predisposto al km 67+200 della 113. La sosta dei pullman sarà regolamentata a pagamento. Dalle 7 alle 13 è disposto divieto di sosta, ambo i lati, lungo la Statale 113, direzione Palermo-Messina, 100 metri prima e 150 dopo l’incrocio bivio Locanda-via Monsignor Pullano.

Dalle 7 alle 13 è disposto divieto di sosta, oltre che nella via Teatro Greco e nella piazza Quasimodo (dove già è vigente e dove si troveranno soltanto i mezzi della Rai) anche nel piazzale antistante il Teatro Greco.

Dalle 7 alle 9,30 l’accesso veicolare alla Z.T.L. di via Monsignor Pullano sarà consentito, fino al Parcheggio degli Ulivi, alle sole categorie autorizzate (munite di pass), compatibilmente con le esigenze di viabilità e sicurezza pubblica. Dalle 9,30 alle 13 è vietato l’accesso alla Z.T.L. di via Monsignor Pullano, fatta eccezione per i mezzi di polizia e per i mezzi di soccorso e di pronto intervento e dei portatori di handicap muniti dell’apposito tagliando.

Per l’occasione sarà intensificato il servizio di navetta dal parcheggio “Locanda 2” al parcheggio degli Ulivi.

Una storia meravigliosa quella della Santa Messa in TV, seguita da tanti ammalati e anziani impediti, ma anche da tanti sani che dopo aver partecipato fisicamente e spiritualmente alla celebrazione in parrocchia o in qualsiasi chiesa, accendono il teleschermo; la Santa Messa in diretta su Rai Uno dalla Basilica Santuario di Tindari diventa un momento centrale per la vita spirituale, devozionale e culturale di tutti i devoti della Bruna Madonna.




 292 visitatori online
Articoli più visti