Processo "Patti & Affari": assolto il sindaco Mauro Aquino
Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Sabato 29 Giugno 2019 08:25
Visite articolo: 660 volte

Il Collegio giudicante del Tribunale di Patti, presidente Ugo Scavuzzo, a latere Eleonora Vona e Francesco Torre, alle ore 22 di ieri sera ha emesso la sentenza per il processo scaturito dall'operazione denominata "Patti & Affari", che nell'agosto 2015 aveva portato all'emissione di 7 misure cautelari e 39 avvisi di garanzia. L'inchiesta riguardava l'affidamento degli appalti per i servizi socio assistenziali del distretto D30 ed i vari soggetti erano accusati, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzataa reati contro la pubblica amministrazione. Il Pm Giorgia Orlando aveva richiesto condanne e prescrizioni, i giudici hanno deciso in modo diverso. Il Tribunale di Patti ha condannato:

Salvatore Colonna sei anni e quattro mesi, pagamento delle spese e interdizione dai pubblici uffici per 5 anni;
Tindaro Giuttari due anni e pagamento delle spese, pena sospesa;
Oreste Casimo un anno e sei mesi, pagamento delle spese, interdizione dai pubblici uffici per la durata della pena, pena sospesa;
Michele Cappadona un anno e 500 euro di multa, pagamento delle spese, pena sospesa;
Giuseppe Catalfamo un anno e 400 euro di multa, pagamento delle spese, pena sospesa;
Giuseppe Giarrizzo un anno e 400 euro di multa, pagamento delle spese, pena sospesa;
Carmelo Raneri un anno e 400 euro di multa, pagamento delle spese, pena sospesa.
Assolti perchè il fatto non sussiste: il sindaco di Patti Mauro Aquino, l'ex assessore Nicola Molica, Salvatore Impalà, Antonino Lena, Stefano Mollica, Paolo Mastronardi, Luciana Panissidi, Domenico Pontillo, Nunzio Pontillo, Maria Tumeo, l’ex sindaco Giuseppe Venuto, l’ex vice sindaco Francesco Gullo, Concettina Buzzanca, Antonino Caleca, Giorgio Cangemi, Antonella Cappadona, Renato Cilona, Roberto Corrente, Gaetano Di Dio Calderone, Franca Falliano, Nicola Giuttari e Marcella Gregorio. 




 229 visitatori online
Articoli più visti