Lutto nel Presbiterio dioceano: padre Luigi Lo Presti è tornato alla Casa del Padre
Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Domenica 19 Gennaio 2020 21:10
Visite articolo: 1138 volte

Oggi, domenica 19 Gennaio, alle ore 15, a Tindari, nella Casa di riposo dei Sacerdoti, dopo un periodo di malattia, don Luigi Lo Presti, ha concluso la sua esistenza terrena all'età di 87 anni. Padre Lo Presti era nato ad Alcara Li Fusi il 22 settembre del 1932 e fu ordinato sacerdote il 20 Luglio 1958 per l'imposizione delle mani dell'allora Vescovo di Patti mons. Giuseppe Pullano. Fu parroco per tantissimi anni della parrocchia San Giuseppe di Oliveri ed anche Direttore della Caritas Diocesana nominato dall'allora Vescovo di Patti mons. Carmelo Ferraro. Il 28 febbraio dello scorso anno il Vescovo mons. Guglielmo Giombanco aveva nominato padre Luigi Lo Presti Canonico onorario del Capitolo della Basilica Cattedrale di Patti ed il successivo 26 marzo ricevette la mozzetta nel corso dei Vespri del martedì della terza settimana di Quaresima (la foto in basso lo ritrae mentre pronuncia la formula del rito). Padre Lugi è stato affezionato lettore del nostro giornale da ben 30 anni, manifestando sempre apprezzamento per la linea editoriale. Ero andato a trovarlo a Tindari il 7 Gennaio scorso e lui era stato contento di vedermi; baciandolo, mi disse: "Grazie per essere venuto a trovarmi" ed io, stringendo le sue mani gli dissi: "Padre Luigi la Madonna è accanto a lei in questa fase delicata della sua vita"; i suoi occhi si riempirono di lacrime e, con una voce flebile, mi disse: "Grazie, grazie". Lunedì 20 Gennaio, alle ore 18, la salma sarà traslata nella Chiesa di San Giuseppe ad Oliveri dove si terrà la veglia di preghiera; i funerali, presieduti dal Vescovo mons. Guglielmo Giombanco, saranno celebrati ad Oliveri martedì 21 gennaio alle ore 10.30; subito dopo la salma di padre Lo Presti sarà trasferita ad Alcara Li Fusi, suo paese natale, per essere tumulata nel locale cimitero, dopo la benedizione che si terrà nella Chiesa Madre. Grazie, padre Luigi, per la stima e l'affetto con i quali hai accompagnato la vita del giornale «In Cammino»; da oggi abbiamo un altro intercessore nel Cielo che sicuramente non mancherà di benedire la Santa Chiesa di Patti in tutte le sue componenti ed anche il nostro giornale.




 164 visitatori online
Articoli più visti