Patti: i dettagli dell’ordinanza sindacale sull’emergenza Coronavirus
Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Martedì 25 Febbraio 2020 12:15
Visite articolo: 1431 volte

Il sindaco di Patti, con propria ordinanza, ha disposto che, tutti i cittadini provenienti o transitati negli ultimi 14 giorni nei comuni lombardi di Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione d’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini e dai comuni Veneti di Co’, che entrano nel territorio comunale sono obbligati a rimanere in isolamento per almeno 14 giorni presso il proprio domicilio e a comunicare tale circostanza al proprio medico di famiglia o, se non residenti, ad un medico di base, al dipartimento di prevenzione dell’Asp e al comando di polizia municipale al fine di adottare le misure necessarie.

La stessa ordinanza invita tutti i cittadini che, negli ultimi 14 giorni, si sono trovati nelle regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Lazio e Liguria, dovessero entrare nel territorio comunale di Patti ad osservare un periodo di isolamento volontario per almeno 14 giorni e a comunicare il proprio ingresso per l’attivazione dell’apposito protocollo.

I titolari di attività ricettive sono obbligati a comunicare al comando di Polizia municipale la presenza di eventuali clienti provenienti dalle Regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Lazio e Liguria.

L’inosservanza dell’ordinanza potrà essere perseguita ai sensi dell’art. 650 del codice penale e la violazione prevede una sanzione amministrativa compresa tra 25,00 e 500,00 euro.

L’ordinanza è stata emessa anche a seguito dei casi già verificatisi nei vicini comuni di Sant’Agata di Militello e San Fratello dove alcuni cittadini si trovano in isolamento volontario al fine di scongiurare la potenziale presenza e l’eventuale propagazione del coronavirus.




 266 visitatori online
Articoli più visti