Patti: i consiglieri comunali di opposizione presentano alcune proposte per contrastare il diffondersi dell'epidemia
Stampa
Scritto da Comunicato stampa   
Giovedì 26 Marzo 2020 10:21
Visite articolo: 463 volte

I consiglieri comunali di opposizione Natalia Cimino, Federico Impalà, Mariella Gregorio Nardo, Filippo Tripoli, Giovanni Di Santo e Giacomo Prinzi in una nota indirizzata al Sindaco di Patti, al responsabile della Protezione Civile, al comandante della Polizia Municipale e a tutti i consiglieri comunali propongono:

- Che il Sindaco di Patti richieda ai vertici sanitari Asp l’urgentissimo reperimento di tamponi per controlli a “tappetto”, al fine di monitorare con esattezza eventuali flussi di contagio, individuando le aree territoriali e le categorie più colpite;

- Che il Sindaco di Patti concerti controlli più stringenti con le Forze dell’Ordine all’entrata del territorio comunale (barriere autostradali, stazioni ferroviarie, strade a scorrimento veloce Patti Taormina, S.S.114 e S.P. Patti San Piero Patti, ecc.)al fine di verificare la provenienza con gli opportuni accorgimenti ;

- Che venga attivato, di concerto con ASP, un servizio di supporto psicologico per tutta la cittadinanza che lo dovesse richiedere, per gestire le restrizioni domestiche e le conseguenze psicologiche;

E considerato che giovedì 26 marzo e sino al 1 aprile sono state stabilite delle turnazioni per il pagamento delle pensioni, che interessano maggiormente soggetti anziani:

Di predisporre mirato servizio d’ordine presso gli Uffici Postali di Patti e Patti Marina, anch’esso da concertare con le Forze dell’Ordine, affinchè si facciano osservare le prescrizioni di legge, si evitino assembramenti, con rilevazione della temperatura nei confronti di tutti i soggetti coinvolti.

Raccomandando infine di fare buon uso della diffusione di notizie su casi di posività, con le generalità dei soggetti coinvolti, considerandole un aiuto al contrasto della diffusione al COVID 19, preservando in ogni caso la dignità delle persone coinvolte ed i loro familiari ed evitando che tali notizie possano innescare una inutile, quanto dannosa caccia all’untore.




 132 visitatori online
Articoli più visti