Tindari: riattivata la sosta a pagamento, per la Direzione del Santuario scelta incomprensibile
Scritto da Giuseppe Giarrizzo   
Venerdì 24 Luglio 2020 17:34
Visite articolo: 449 volte

La direzione del santuario di Tindari è intervenuita nei giornbi scorsi sulla recente riattivazione del servizio a pagamento dei parcheggi e del bus navetta, ritenendo la scelta dell’amministrazione comunale improvvisa e incomprensibile.

"Ci rammarichiamo nel dover constatare che le iniziali agevolazioni offerte dall’amministrazione della Città di Patti sono state improvvisamente e incomprensibilmente revocate; questa è una dolorosa ferita soprattutto per il Santuario, che tenta continuamente di individuare nuove soluzioni per promuovere l’accesso libero e gratuito di tutti i pellegrini". È quanto si legge in una nota diffusa dai vertici della Basilica di Tindari, amareggiati per la "dolorosa ferita" inferta al Santuario, "che tenta continuamente – prosegue la nota – di individuare nuove soluzioni per promuovere l’accesso libero e gratuito di tutti i pellegrini".

Ribadito con forza anche il concetto che il Santuario "non trae alcun profitto dalle tariffe dei parcheggi e dei bus navetta". Contestualmente, la direzione del santuario ha ringraziato i pellegrini per essere tornati numerosi a Tindari, dove le celebrazioni liturgiche si svolgono adesso in maniera regolare e serena, grazie soprattutto alla disponibilità degli avventori che si stanno scrupolosamente attenendo alle prescrizioni in tema di sicurezza sanitaria.




 139 visitatori online
Articoli più visti
IN EDICOLA

 
Preghiera
nel tempo del
Coronavirus

 

 

   INTERVISTA ESCLUSIVA

A MONS. GUGLIELMO GIOMBANCO

Vescovo di Patti

CLICCA SULLA FOTO