Patti: i comitati "Aretè" e "Cittadinanzattiva" scrivono al manager La Paglia
PDF Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Sabato 07 Novembre 2020 12:14
Visite articolo: 229 volte

Il comitato "Aretè" e l'associazione "Cittadinanzattiva" hanno scritto al dott. Paolo La Paglia, manager dell'Asp di Messina per manifestare il disappunto per la notizia relativa al trasferimento di un anestesista dall'ospedale "Barone Romeo" di Patti all'ospedale "Fogliani" di Milazzo; pubblichiamo di seguito la lettera:

Gentile dr. Paolo La Paglia
dopo circa un mese dalla triste vicenda dell’UTIN, apprendiamo che è stato dato un ordine di servizio e trasferito (temporaneamente??) un anestesista dal P.O. di Patti all’Ospedale di Milazzo.

Comprendiamo che l’organizzazione e la gestione della macchina sanitaria, in questa fase emergenziale causata dalla pandemia da Sars covid diventa sempre più complessa, ma i cittadini non possono pagare le carenze e le inefficienze che si sono perpetrate in questi anni.

Come Lei sa, i reparti di Chirurgia generale, di Chirurgia vascolare e di Ostetricia eseguono interventi importanti per la salute dei cittadini oltre che necessari al buon andamento della macchina sanitaria che serve un vastissimo bacino di utenti.

La Costituzione art. 32 ” tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo” e se le Istituzioni non si rendono garanti di tali diritti, si corre il concreto rischio di una deriva che avrebbe ripercussioni su tutto il sistema socio-sanitario.

Riducendo sempre più il personale, si riducono le prestazioni del Barone Romeo e, conseguentemente, si riduce la produttività, indicatore fondamentale quest’ultimo per le rielaborazioni periodiche della rete sanitaria Regionale.

Non permetteremo più una strategia aziendale volutamente rivolta al depotenziamento sistemico del nostro Ospedale e siamo pronti ad intraprendere tutte le iniziative che la legge ci consente per far si che venga riconosciuta la centralità del paziente utente.

La Preghiamo, pertanto, affinchè assuma gli opportuni provvedimenti e possa, finalmente, dotare del personale necessario i reparti del P.O. di Patti.

Certi del celere intervento Porgiamo distinti saluti, associazioni riunite.

Dr.ssa Pia Cappotto (Cittadinanzattiva)

Dr. Francesco Saporito (Comitato Aretè)




 151 visitatori online
Articoli più visti