Patti: sale a quattro il numero dei candidati a Sindaco, concorre anche l’avv. Trifilò
PDF Stampa
Scritto da Giuseppe Giarrizzo   
Martedì 02 Febbraio 2021 12:23
Visite articolo: 669 volte

«Costruire una Città accogliente, solidale e sostenibile». Con questo proposito l’associazione politico-culturale “Patti e Diritti” rompe gli indugi e ufficializza la candidatura a sindaco dell’avvocato Fabrizio Trifilò (foto a sinistra): quarto nome in corsa per lo scranno più alto di Palazzo dell’Aquila. Dopo Giuseppe Raneri (Cambiare Patti), Anna Sidoti (Patto per Patti) ed Enzo Natoli (Movimento Siciliani Liberi – Patti), si allarga dunque il parterre di nomi in lizza per la fascia di primo cittadino.

Ma il numero degli aspiranti sindaco potrebbe essere destinato a crescere ancora dopo la nota stampa diffusa di recente dai consiglieri di opposizione Cimino, Impalà e Gregorio Nardo, sottoscritta, tra gli altri, anche dall’ex candidato Gianluca Bonsignore e dall’ex coordinatore del Pd cittadino Gaetano Crisà, in cui si fa chiaro riferimento alla volontà di costruire un nuovo progetto politico per la città.

Bocche ancora cucite, invece, in casa Aquino, con i gruppi “Patti nel Cuore” e “Città e Territorio” al lavoro per raggiungere una sintesi condivisa su un potenziale nome spendibile nell’ottica della continuità amministrativa invocata dall’attuale primo cittadino. Anomala resta, invece, la posizione di “Diventerà Bellissima”, che pare abbia deciso di intraprendere un percorso autonomo dopo le dimissioni dalla giunta dell’ormai ex assessore Marco Scardino.

Alla finestra, ma solo per il momemto, rimane anche il gruppo “Patti Futura”, di cui sono espressione il consigliere di minoranza Filippo Tripoli e l’ex candidato sindaco Lugi Gullo. Ancora incerta anche la posizione dei due indipendenti Salvo e Musmeci e dei consiglieri di opposizione Prinzi e Di Santo, mentre l’attuale coordinamento del Pd cittadino, presieduto da Armando Di Carlo e composto da parecchi giovani, sembrerebbe intenzionato a recitare un ruolo tutt’altro che secondario nello scenario politico pre elettorale.




 158 visitatori online
Articoli più visti