Scorrimento veloce Patti-Taormina: “Si organizzi un tavolo tecnico regionale!”
Stampa
Scritto da Massimo Natoli   
Martedì 16 Marzo 2021 15:36
Visite articolo: 333 volte
Si organizzi un tavolo tecnico con la Regione, la Città Metropolitana di Messina, i comuni e gli altri enti interessati, per capire a che punto è la progettazione e i finanziamenti dei nuovi lotti della Patti-San Piero Patti-Francavilla-Taormina.

E’ la richiesta del comitato della Valle del Timeto, ora che, dopo il lancio della progettazione dell’intervalliva Barcellona Pozzo di Gotto-Giardini Naxos, la scorrimento veloce pare sia stata messa in secondo piano. Ovviamente la strada che al momento è ferma sotto l’abitato di Colla Maffone di Librizzi, ma già finanziata fino a San Piero Patti, è finita anche al centro del dibattito politico regionale e della campagna elettorale a Patti. Il comitato ha voluto rivendicare il lavoro svolto fin dal 2012, ma già da prima si è adoperato perchè si realizzasse ed in questa sede si sono concretizzati continui e numerosi solleciti e richieste di intervento alla Città Metropolitana di Messina, per la manutenzione e messa in sicurezza del primo e secondo lotto della strada a scorrimento veloce Patti – San Piero Patti. Ad un tratto sembra che tutto si sia fermato e c’è stato un dialogo a senso unico.

Ora tutto è riesploso, dopo che si è fatto avanti il progetto dell’intervalliva del barcellonese. Il comitato ha evidenziato come questa vicenda abbia dimostrato l’inconsistenza politica di tutto il comprensorio pattese. Ma se c’è davvero l’intenzione di riportare la scorrimento veloce al centro della discussione, bisogna agire, tenendo conto che non si può prescindere dall’ammodernamento della rete stradale esistente. La scorrimento veloce, che già in parte c’è, abbia comunque la stessa valenza dell’intervalliva del barcellonese che ancora non c’è; il comitato sarà sempre operativo e ha invitato le persone di buona volontà a farsi avanti.




 165 visitatori online
Articoli più visti