Patti: servizi scolastici gestiti in digitale, rivoluzione tecnologica
PDF Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Venerdì 09 Luglio 2021 09:33
Visite articolo: 440 volte

Al fine di migliorare, anche attraverso la digitalizzazione, i servizi relativi la pubblica istruzione comunale, la giunta municipale di Patti, su iniziativa dell’assessore Valentina Campana, ha aderito alla piattaforma Donacod. L’obiettivo è semplificare semplifica la gestione dei servizi legati al mondo della scuola attraverso l’impiego della tecnologia.

Attraverso una specifica applicazione, con l’utilizzo dello smartphone dal prossimo anno scolastico, sarà possibile accedere a diverse iniziative tra cui molte legate al settore della pubblica istruzione con la gestione dei servizi di refezione scolastica, trasporto, scolastico e buoni libro. Inoltre l’app consente anche una gestione diretta ed in tempo reale delle comunicazioni scuola, comune e famiglie. L’accesso all’app è gratuotoo sia per il Comune che per gli utenti. Anche il pagamento dei servizi sarà semplificato. Infatti grazie all’integrazione di Donacod con il sistema pagoPA, i genitori potranno pagare direttamente online con carta di credito oppure scaricare gli avvisi e pagare in uno dei tanti punti pagoPA. Grazie all’integrazione Donacod-pagoPA non servirà più recarsi in comune per mostrare i pagamenti o inviare le ricevute.

“Abbiamo aderito alla piattaforma Donacod – ha spiegato l’assessore Valentina Campana – per una migliore gestione dei servizi di refezione scolastica, asilo nido e scuolabus che potranno essere gestiti dalle famiglie interamente con l’App. L’applicazione è scaricabile gratuitamente sia per android che apple. Con questo sistema si avrà una semplificazione e dematerializzazione della gestione di alcuni servizi, con la creazione di un borsellino digitale per ogni alunno, per cui non sarà più necessario recarsi al Comune per ottenere i buoni cartacei relativi alla refezione scolastica, ma ogni famiglia potrà tenere sotto controllo la propria spesa comodamente da casa. Riceverà inoltre dal comune ogni informazione e notizia utile circa tali servizi in tempo reale e potrà fornire comunicazioni circa l’assenza dei propri figli così da rendere sempre più efficienti i servizi resi. L’App, che non implica alcun costo aggiuntivo nè per le famiglie che per l’Ente e, tra l’altro, consente anche di accumulare dei buoni spendibili esclusivamente per il pagamento di servizi scolastici ed educativi, tra cui il pagamento della mensa scolastica ad esempio semplicemente acquistando presso i vari esercizi aderenti. Ringrazio l’ufficio per l’eccellente lavoro svolto che ha permesso di formalizzare la convenzione ed avviare questo servizio che consentirà anche una maggiore sicurezza in periodo di pandemia consentendo la gestione da casa di molti servizi scolastici”.




 174 visitatori online
Articoli più visti