Patti: il consiglio comunale decide di non decidere
Stampa
Scritto da Massimo Natoli   
Venerdì 13 Agosto 2021 16:52
Visite articolo: 415 volte

Il consiglio comunale di Patti ha deciso di non decidere, rinviando a maggioranza tutti gli argomenti alla seduta del 3 settembre, nella speranza che venga confermata la proroga per i documenti contabili.

I consiglieri del gruppo “Diventerà Bellissima” questa mattina hanno proposto il rinvio e questo è stato l’esito del voto:  8 favorevoli – l’opposizione in blocco e 7 contrari e cioè la maggioranza che sostiene il sindaco Mauro Aquino. La seduta di ieri era stata stoppata con la mancanza del numero legale determinata dalla maggioranza, contraria alla proposta dell’opposizione di rinviare il consiglio ai primi di settembre.

Questa mattina alle 10 i numeri non sono cambiati 7 la maggioranza da un lato e 8 la minoranza dall’altro.  Tutto rinviato a pochi giorni dalla presentazione delle candidature a sindaco; l’ordine del giorno, lo ricordiamo, è incentrato sull’approvazione del piano economico finanziario della Tari e sulla determinazione delle tariffe del 2021 nonché sulla relazione della gestione dell’esercizio finanziario 2020 e lo scherma del rendiconto del 2020. Punti di estrema importanza che, nel caso non dovessero essere esitati, determinerebbero il dissesto, da un lato e l’arrivo di un commissario che solleciti l’approvazione del consuntivo.

Questa seduta consiliare è figlia di quella già consumata il 31 luglio scorso, quando l’esito della votazione fu impietoso: sette favorevoli e nove astensioni, punti bocciati. In discussione anche le mozioni che alimenterebbero ulteriormente il fuoco delle polemiche mentre infuria la campagna elettorale: la casa di Garibaldi nei pressi del municipio, i servizi a Locanda, il project financing sulla pubblica illuminazione ed il cartellone estivo di Indiegeno Fest.




 189 visitatori online
Articoli più visti