Patti: Amministrative, “una poltrona per cinque”; il punto alla vigilia della presentazione delle liste
PDF Stampa
Scritto da Giuseppe Giarrizzo   
Martedì 14 Settembre 2021 09:29
Visite articolo: 467 volte

Dopo il dietrofront di Salvatore Sidoti, che ha rinunciato alla candidatura a sindaco optando, insieme al suo gruppo di riferimento (Adesso Patti), per l’appoggio a Gianluca Bonsignore, anche il candidato Giuseppe Raneri ha deciso di fare marcia indietro, annunciando il suo ritiro dalla competizione elettorale per la conquista del più alto scranno di Palazzo dell’Aquila e rimarcando, contestualmente, la ferma intenzione di non voler appoggiare nessun altro candidato.

Si riducono a cinque, dunque, i pretendenti alla poltrona di primo cittadino: Giorgio Cangemi, Gianluca Bonsignore, Anna Sidoti, Fabrizio Trifilò ed Enzo Natoli. Nel frattempo anche l’ex assessore Attilio Scarcella ha rotto gli indugi, decidendo di aggregare il suo gruppo (La Patti che Vorrei) alla compagine di Giorgio Cangemi (Andiamo Avanti), diretta espressione dell’amministrazione uscente. In caso di vittoria, a Scarcella potrebbe toccare la vice sindacatura, anche se molto dipenderà dal concreto apporto, in termini numerici, che riuscirà a garantire alla lista di riferimento. Rimangono attualmente blindati, invece, i posti in giunta per Alessia Bonanno (attuale vicesindaco), Cesare Messina (attuale assessore al turismo) e Tino Giusto, mentre prende quota l’ipotesi di un ingresso nella eventuale squadra amministrativa anche dell’ex candidato sindaco Alessio Papa.

In attesa della chiusura ufficiale delle liste (mercoledì 15 settembre alle ore 12), tutti i consiglieri dell’attuale maggioranza hanno già riconfermato la propria candidatura per la conquista di un posto tra gli scranni dell’aula consiliare: Nicola Molica (attuale presidente del Consiglio comunale), Paki Tramontana, Enza Stroscio, Giovanni Franchina e Tonina Costanzo, con l’aggiunta dell’ex consigliere di opposizione Filippo Tripli (Patti Futura). Sul fronte opposto la squadra di Gianluca Bonsignore lavora alacremente per mettere a posto le ultime pedine. Tra i papabili assessori spiccano i nomi dei consiglieri di opposizione Gianni Di Santo e Federico Impalà (entrambi candidati al Consiglio).

In ballottaggio anche Eliana Raffa del gruppo Diventerà Bellissima (probabile la vice sindacatura), Daniele Greco, Gaetano Crisà e la new entry Salvatore Sidoti di “Adesso Patti”, candidato al Consiglio insieme ad un’altra esponente del gruppo, Valentina Martino. In caso di vittoria di Bonsignore, la presidenza del Consiglio potrebbe essere invece affidata a Giacomo Prinzi (attuale consigliere di minoranza). Oltre a Di Santo, Impalà e Prinzi, tra gli altri consiglieri di opposizione sono già state confermate anche le candidature di Natalia Cimino e Mariella Gregorio Nardo, a cui si aggiungono gli ex consiglieri di maggioranza Francesco Arrigo e Giusy Cannata (Diventerà Bellissima).

Tra i candidati a sindaco in rampa di lancio c’è anche Anna Sidoti (Patto per Patti), nella cui lista spiccano i nomi di Carmelina Virzì (attuale vicepresidente del Consiglio comunale), di Placido Salvo e di due ex assessori al turismo dell’amministrazione Aquino: Achille Fortunato e Ignazio Lipari. Pronti a presentare le liste anche Enzo Natoli (Siciliani Liberi) e Fabrizio Trifilò (Patti e Diritti). Quest’ultimo, in particolare, ha annunciato l’intenzione di andare fino in fondo, «nonostante – ha dichiarato – i tradimenti consumati da alcuni componenti del gruppo, che hanno preferito indebolire il progetto per sposare quelle consorterie politiche che stanno distruggendo la città».




 154 visitatori online
Articoli più visti