Patti: al via la Campagna di sensibilizzazione contro le truffe agli anziani
Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Venerdì 05 Novembre 2021 16:48
Visite articolo: 360 volte

Un incontro per per spiegare le modalità di prevenzione per evitare raggiri ai danni di cittadini anziani da parte di truffatori. Ad organizzarlo sono stati i carabinieri della Compagnia di Patti che, oggi pomeriggio, hanno incontrato la cittadinanza nel salone parrocchiale della Chiesa Sacro Cuore di Gesù nel corso Matteotti. Presenti il Tenente Colonnello Salvatore Pascariello, Comandante della Compagnia Carabinieri ed il Luogotenente Antonino Bonarrigo, Comandante di Stazione.

L’obiettivo è sensibilizzare la popolazione, soprattutto quella più anziana, a prestare particolare attenzione per evitare raggiri da parte di malfattori che mettono in pratica le classiche truffe presentandosi sotto le mentite spoglie di operatori dell’Enel, sanitari per la questione Covid, oppure come pseudo impiegati di vari enti pubblici con l’obiettivo di carpire la fiducia ed entrare in casa per farsi consegnare denaro, preziosi e oggetti d’oro.

L’Arma dei Carabinieri, da sempre sensibile a questa problematica, attraverso una campagna di sensibilizzazione contro le truffe, che colpiscono, specialmente, le fasce più deboli, vuole fornire preziosi consigli e raccomandazioni, anche attraverso la divulgazione di un opuscolo creato ad hoc. Nella brochure vengono riportati consigli utili ed un decalogo in pillole sui comportamenti da adottare. Le truffe, infatti, stanno diventando sempre più sofisticate, poiché vengono architettate da veri e propri criminali in grado di raggirare le persone anziane e le persone fragili nei modi più vari, anche all’uscita dell’ufficio postale o della banca inventando storie strappalacrime o prospettando facili guadagni.

L’obiettivo è quello di rafforzare punti di ascolto e di prossimità capaci di intercettare in anticipo il pericolo di azioni criminali contro la parte più vulnerabile della società, ma anche un luogo di sostegno e supporto a quanti, purtroppo, sono già stati vittima e vivono nell’insicurezza e nella paura con inevitabili ripercussioni sullo stile e qualità della vita.

Nel materiale informativo, di facile lettura e che indica i numeri di emergenza da contattare per chiedere aiuto, ci sono consigli molto pratici. La prima è quella di non aprire agli sconosciuti e, comunque, prima di farlo controllare sempre dallo spioncino. Usare sempre la catenella della porta se si devono ricevere pacchi o firmare documenti e bisogna fare particolare attenzione nelle vendite porta a porta ed evitarle quanto possibile. Infine non dare soldi agli sconosciuti e diffidare da facili guadagni. In caso di dubbio chiedere sempre aiuto a persone di fiducia.

Un problema molto grave, e sul quale le forze dell’ordine pongono molta attenzione, è che il truffatore è normalmente una persona furba, che sa conquistare la fiducia della vittima, per tradirla poi a proprio vantaggio. Sfrutta il momento in cui la persona magari è distratta ed abbassa la guardia.

Quello di Patti è il primo di una serie di incontri che le fiamme argento organizzeranno nei prossimi giorni in tutti i comuni ricadenti nel territorio di competenza.




 124 visitatori online
Articoli più visti