Patti: approvati i Puc per il reddito di cittadinanza
Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Giovedì 11 Novembre 2021 18:01
Visite articolo: 494 volte

La Giunta municipale di Patti ha approvato le schede relative a tre progetti del piano di utilità collettiva relativi al reddito di cittadinanza. Procedono, quindi, da parte del Comune di Patti le procedure volte all’attivazione dei Puc rivolti alle persone che beneficiano del Reddito di Cittadinanza.

L’esecutivo pattese ha deliberato tre progetti che sono “Dedichiamoci alla cultura”, “Scuola” e “Curiamo la nostra città”.

Il primo progetto prevede che i soggetti destinatari dovranno operare nell’archivio generale e nelle biblioteche, occupandosi della pulizia, riordino e riorganizzazione degli spazi. Inoltre dovranno prestare servizio in occasione degli eventi culturali organizzati dall’Amministrazione sul territorio comunale nelle aree stabilite. I destinatari dovranno affiancare il personale già impiegato nelle attività di allestimento e gestione delle aree destinate agli eventi, rendendo sicuri e fruibili gli spazi condivisi nel rispetto delle disposizioni previste dalla normativa vigente in tema di misure di preventive e di contenimento della diffusione del Covid-19.

Il progetto è rivolto a 40 beneficiari del reddito di cittadinanza.

Il secondo Puc prevede, invece, che i beneficiari del sostegno economico, affiancati dal personale dipendente dell’Ente, dovranno supportare l’autista dello scuolabus nelle attività di trasporto degli alunni da casa a scuola e viceversa. Inoltre, sempre a supporto del personale preposto, potranno aiutare, sia il personale addetto alla mensa nello svolgimento delle mansioni previste sia compatibilmente alle proprie competenze, supportare il personale addetto alla preparazione dei pasti e alle attività di scodellamento dei pasti agli alunni. Il progetto prevede l’impiego di 30 soggetti.

L’ultimo piano di utilità collettiva è inerente la manutenzione ed il verde pubblico e prevede l’impiego di 50 persone beneficiari del reddito di cittadinanza per lo svolgimento di lavori di pulizia, sia degli spazi interni che esterni di tutti gli edifici di proprietà o in concessione al Comune e la cura delle aree verdi dislocate sul territorio comunale. Tra le aree esterne rientrano i cimiteri, marciapiedi, le ville, le piazze ed i parchi gioco comunali, gli spazi verdi degli asili e delle scuole. Potranno, inoltre, essere impiegati per la pulizia delle spiagge e del litorale, nonchè delle aree più frequentate dalla cittadinanza e dai turisti. Infine tra le mansioni previste nel progetto ci sono anche piccoli interventi di riparazione di guasti di impianti elettrici e idraulici presso le strutture comunali.




 143 visitatori online
Articoli più visti