Patti: “Non facciamoci colorare”, campagna vaccinale del Comune
Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Mercoledì 01 Dicembre 2021 10:34
Visite articolo: 416 volte

“Non facciamoci colorare” è la campagna vaccinale e per il rispetto delle regole per limitare il rischio di contagio da covid 19 promossa dall’assessorato alla sanità e protezione civile del Comune di Patti. Ad idearla è stata l’assessore Gaetano Crisà tra l’altro dirigente responsabile del servizio trasfusionale degli ospedali di Patti e Taormina. “L’idea di promuovere questa campagna vaccinale e per il rispetto delle norme per limitare la diffusione del coronavirus nasce dalla consapevolezza che è fondamentale non abbassare la guardia – ha detto l’esponente dell’esecutivo pattese. L’invito a vaccinarsi a chi ancora non lo ha fatto e a fare la terza dose a chi, invece è già vaccinato, deriva dal fatto che la situazione pandemica che si sta registrando in queste ultime settimane ci impone di prestare molta attenzione e mettere in atto tutto quello che ci è possibile per evitare nuove chiusure. Non facciamoci colorare è l’invito a fare il possibile per evitare che si possa tornare in zona gialla, arancione o rossa come sta accadendo in altre regioni e considerando che la situazione, anche in comuni vicini, non è delle migliori. Tornare alle restrizioni previste per le varie fasce è anche un danno economico grave per il nostro territorio che non possiamo permetterci anche in vista del Natale. Quindi ritengo che la chiusura nella nostra città e non solo sia da evitare con qualsiasi mezzo e la vaccinazione è uno di questi. Inoltre vaccinarsi significa avere quella protezione che, con il passare del tempo, è stato accertato viene meno. Quindi è necessario fare in modo che non si crei un afflusso eccessivo a livello ospedaliero che potrebbe rischiare di creare disservizi sulle altre patologie. Oltre al vaccino – ha aggiunto Crisà – è fondamentale utilizzare la mascherina, igienizzarsi le mani ed evitare assembramenti. Non bisogna mai dimenticare che purtroppo il covid continua a circolare. Siamo di fronte ad un virus nuovo e solo con il tempo la scienza potrà capire quale sia la strada migliore per uscire dalla pandemia e a questi riscontri dobbiamo fare fede”. Intanto la campagna vaccinale, dopo un rallentamento fisiologico completati i due cicli di immunizzazione di quasi l’80% della popolazione, aveva subito un rallentamento. “Nell’ultimo periodo – ha detto – oltre alle terze dosi che piano piano iniziano a decollare, si registra – ha evidenziato Crisà – anche un incremento delle prime dosi. Attualmente la nostra città sta reggendo anche sui casi dei positivi che sono inferiori a 20. Ma se ci guardiamo attorno ci rendiamo conto che siamo al limite e basta un passo falso per rischiare di farci colorare e quindi subire eventuali chiusure. Per questo nasce il mio appello e la campagna al fine di invitare tutti a vaccinarsi e a rispettare le regole per il bene comune”. Crisà si rivolge anche ad una parte dei no vax. “Bisogna distinguere tra chi non si vaccina per paura e tra chi è contrario a prescindere – ha detto. Ai primi va il massimo rispetto e deve andare la giusta attenzione perchè è importante spiegare l’efficacia del vaccino e diverse persone con cui abbiamo avuto modo di interagire hanno poi scelto di vaccinarsi. Poi ci sono una piccola percentuale di persone no vax che ritengo estremisti e contrari a prescindere. Sono liberi di non vaccinarsi, ma sarebbe opportuno che non facessero veicolare notizie false che poi vanno a danno di chi non si vaccina perchè ha timore, ma che con le giuste rassicurazioni sarebbe disposto a farlo”. Proprio per favorire le vaccinazioni, grazie all’impegno dell’assessore Crisà che ha interagito con il commissario per l’emergenza covid in provincia di Messina Alberto Firenze, tornerà a pieno regime l’hub vaccinale presso la Concattedrale di Patti che sarà aperto dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle 17 e la domenica dalle 9 alle 14. Anche presso l’ospedale di Patti sarà possibile ricevere il vaccino per i soggetti più fragili il martedì ed il giovedì dalle 9 alle 14.


 



 143 visitatori online
Articoli più visti