Patti: sarà riqualificato il palasport di Via Mazzini
PDF Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Lunedì 03 Gennaio 2022 14:20
Visite articolo: 421 volte

Tornerà a vivere l’impianto polivalente di Via Mazzini. Grazie alla quota spettante al Comune di Patti dei fondi a disposizione della Città metropolitana di Messina nella programmazione legata al Piano Nazionale Ripresa e Resilienza l’Ente di Palazzo dell’Aquila ha predisposto il progetto per la demolizione e ricostruzione dell’impianto ormai abbandonato da tempo.

La vecchia struttura sportiva è ormai chiusa da oltre un ventennio e durante la sindacatura Venuto era stato predisposto un progetto per il recupero del palazzetto dello sport poi accantonata nel decennio Aquino. Addirittura l’immobile è stato prima adibito a capannone per la realizzazione dei carri allegorici per il carnevale e, ultimamente, ad autoparco comunale. La cronica carenza di impianti sportivi sul territorio comunale ha spinto, adesso, l’assessore al PNRR e ai lavori pubblici, Salvatore Sidoti, ad adoperarsi per utilizzare al meglio i fondi del piano nazionale di ripresa e resilienza. “Il progetto – ha spiegato l’assessore Salvatore Sidoti – prevede la riqualificazione dell’area sportiva di Via Mazzini al fine di contribuire alla rigenerazione urbana di una zona oggi in forte stato di degrado dare una nuova fruizione dell’area a scopo sportivo e sociale ma anche creare un luogo sicuro in caso di emergenza o calamità”.

 

L’area interessata dagli interventi di riqualificazione è di circa 4mila metri quadrati e, oltre a ridare vita alla struttura sportiva, l’idea progettuale è quella di realizzare un impianto che possa essere a supporto del “Barone Romeo” per terapie di riabilitazione e non solo.

“E’ intenzione dell’Amministrazione – ha spiegato ancora Sidoti – creare un Parco Urbano e Sportivo che favorisca l’incontro, lo sport e la socializzazione”.

Nello specifico, la riqualificazione dell’area prevede la realizzazione di una Piscina Comunale per potenziare i servizi sportivi, sociali e sanitari, di un campo multifunzionale oltre a strutture all’aperto.

Per quanto riguarda la piscina è prevista la realizzazione di due vasche di dimensioni 25 per 12,50 metri ed una da 5 per 8 metri. Inoltre è prevista una ulteriore zona  riservata alla riabilitazione a servizio dell’ospedale “Barone Romeo”.

 

In una parte del fabbricato è prevista la realizzazione di aule studio, progettate nell’ottica del concetto di flessibilità, con pareti mobili che potranno modificare le dimensioni degli spazi in funzione delle attività che andranno ad essere svolte.

Un aspetto importante del progetto riguarda anche il recupero del Parco Robinson, anche questo da anni in stato di abbandono, unificando l’area del vecchio palazzetto in uno spazio verde attrezzato unico che oltre a ridare dignità ad un’area centrale della città consentirà di creare una importante area di aggregazione sociale.

L’importo complessivo previsto per la realizzazione del progetto ammonta a due milioni di euro, che coprono interamente la quota parte del finanziamento previsto per il Comune di Patti.




 124 visitatori online
Articoli più visti