Patti: affidati i lavori per i nuovi loculi ai cimiteri del centro e della frazione di Scala
Stampa
Scritto da Giuseppe Giarrizzo   
Venerdì 21 Gennaio 2022 14:42
Visite articolo: 497 volte

Sono stati affidati alla ditta Cogex Trade per un importo di circa 17 mila euro i lavori di realizzazione di nuovi loculi e ossari nel cimitero della frazione Scala. Si tratta di un intervento ritenuto necessario e urgente, considerata la quasi totale saturazione dei posti per la tumulazione dei feretri all’interno della struttura cimiteriale.
Dopo l’elaborazione dello studio geologico e la predisposizione del progetto esecutivo, i vertici comunali hanno finalmente affidato i lavori attingendo al contributo concesso all’ente di Palazzo dell’Aquila dall’assessorato regionale delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica nell’ambito del Piano di Sviluppo e Coesione 2014/20.
Le somme erogate dall’assessorato ammontano complessivamente a 89 mila euro e saranno utilizzate per la realizzazione di nuovi loculi e ossari anche al cimitero del centro, i cui lavori sono già stati affidati alla stessa Cogex Trade per un importo di circa 45 mila euro. Restando in tema di cimiteri, se la gestione ordinaria delle tre strutture cittadine non sembra presentare particolari criticità, è sul fronte delle opere straordinarie che l’amministrazione comunale sarà chiamata a fornire risposte concrete.

A preoccupare maggiormente sono i fenomeni di dissesto idrogeologico che ormai da anni si registrano proprio al cimitero del centro e in quello della frazione Scala. Si tratta di fenomeni molto complessi, che determinano il lento ma costante scivolamento a valle di alcune sepolture e il distacco di marmo e calcinacci dalle tombe. Nelle settimane scorse la giunta municipale ha già provveduto a far redigere un progetto per la messa in sicurezza del muro di cinta lato nord del cimitero del centro, ma per porre definitivo rimedio ai fenomeni di dissesto servirebbero interventi radicali e di ampio respiro, che ovviamente necessiterebbero di ingenti risorse che il Comune non ha attualmente a disposizione.

Il precedente esecutivo aveva ipotizzato un Project financing da 11,5 milioni di euro che prevedeva l’affidamento a una società privata di un imponente intervento di messa in sicurezza, compresa la gestione trentennale del cimitero cittadino, deliberandone la fattibilità tecnica ed economica e predisponendone l’inserimento negli elenchi del piano triennale. Toccherà adesso alla nuova amministrazione decidere se proseguire lungo il percorso tracciato o se valutare opzioni alternative.




 127 visitatori online
Articoli più visti