Patti: potrebbe riaprire il lungomare Zuccarello, l’amministrazione sembra decisa
Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Venerdì 21 Gennaio 2022 16:41
Visite articolo: 604 volte

Potrebbe tornare nuovamente fruibile al transito veicolare la corsia del lungomare Filippo Zuccarello pedonalizzata per consentire il posizionamento dei tavoli all’esterno delle attività commerciali. Nonostante le indiscrezioni fornite direttamente dal sindaco Gianluca Bonsignore, il condizionale è d’obbligo in quanto già nello scorso mese di ottobre l’assessore alla viabilità Eliana Raffa aveva dato per certa la riapertura della strada dal 7 gennaio, ma già nei giorni successivi alle dichiarazioni era iniziato, all’interno dell’amministrazione, un dibattito acceso che aveva portato poi a temporeggiare sulla scelta da adottare. Negli ultimi giorni, però, sembra che si sia registrata un’accelerata e, nonostante l’intera coalizione non sia compatta sulla decisione, la circolazione potrebbe tornare ad essere maggiormente fruibile nella frazione Marina entro la fine del mese di gennaio.

Sembrerebbe che l’amministrazione punti a rivedere anche le modalità di concessione degli spazi soprattutto al fine di rendere uniforme le aree esterne, garantire anche il passaggio pedonale che, con la sistemazione attuale diviene complesso, e favorire una migliore fruizione dell’isola pedonale ai cittadini.

La riapertura della strada, nell’attesa di una nuova chiusura a partire dall’estate, dovrebbe servire anche a verificare una possibile rimodulazione. Attualmente, infatti, è interdetta al transito veicolare la corsia lato monte, mentre è stata anche avanzata un’ipotesi per la pedonalizzazione del tratto lato mare a ridosso delle pinete al fine di creare una zona da dedicare al passeggio e da destinare in via permanente alle attività commerciali. Questa ipotesi era stata già lanciata nel maggio 2020 dai consiglieri Federico Impalà e Mariella Gregorio Nardo al tempo all’opposizione ed oggi parte fondamentale della squadra di Governo. Al tempo i due esponenti del civico consesso avevano affermato che “apparirebbe più naturale la chiusura della corsia lato mare, anziché lato monte, perchè ci sarebbe un allargamento pedonale in sicurezza e continuativo con quello che già sono le piazze, area parco giochi, area pinete. E ancora avevano aggiunto che la situazione attuale “crea un pericolo, specie per i più piccoli, in quanto, da una zona pedonale quale le piazze, per raggiungere l’altra area pedonale, si dovrebbe attraversare la strada trafficata da auto in direzione Palermo”. Questa soluzione sembrerebbe sia gradita anche ad una parte dell’amministrazione attualmente contraria alla riapertura e che quindi servirebbe a trovare una mediazione con l’obiettivo di accontentare tutti.




 111 visitatori online
Articoli più visti