Patti: Utin, esempio di buona sanità
Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Venerdì 27 Agosto 2021 11:09
Visite articolo: 608 volte

Un sorriso arriva dall’Utin dell’ospedale “Barone Romeo” di Patti dove una famiglia dopo le dimissioni della propria bambina, nata prematuramente e seguita dal personale diretto dalla dott.ssa Caterina Cacace, è tornata a casa in perfetta salute.

Nata di 29 settimane, dopo due mesi e mezzo di ricovero nell’unità di terapia intensiva neonatale, la piccola è adesso tornata alle amorevoli cure dei genitori dopo essere stata cresciuta, nelle prime settimane di vita grazie all’amore ed alla professionalità del personale dell’Utin pattese.

Con una lettera inviata ai medici del reparto, i genitori della piccola, hanno voluto ringraziare medici ed infermieri della neonatologia del “Barone Romeo”.

“Finalmente è arrivato per noi il grande giorno del rientro a casa della piccola Sofia – si legge nel messaggio dei genitori. Non ci sono gesti o parole che possano esprimere fno in fondo l’immensa gratitudine che proviamo nei confronti di voi – scrivono ai medici. Siete stati gli angeli che hanno vegliato sulla vita della nostra piccola nei suoi primi mesi facendola crescere e accudendola come se fosse figlia vostra. Siete stati una luce in un momento per noi davvero buio e non dimenticheremo mai i vostri volti ed i vostri sorrisi dietro quelle mascherine che ci hanno sempre rassicurato e fatto sentire la nostra piccola protetta. La vostra professionalità è inferiore solo alla vostra umanità”.

Un’altra bella storia arriva dall’Utin pattese, fiore all’occhiello del “Barone Romeo” e punto di riferimento della neonatologia non solo della provincia di Messina, ma dell’intero territorio regionale. Una divisione ospedaliera che, la sua storia sin dalla sua nascita nel 2001, testimonia essere un luogo dove si fanno veri e propri miracoli con bambini prematuri.

Intanto un’altra buona notizia è data dall’attivazione della risonanza magnetica che sarà impiegata inizialmente per uso interno e, dal mese di settembre, dopo la presentazione ufficiale e terminato il periodo di test, entrerà in funzione a pieno regime.