Patti: sulla via del dissesto, la Giunta non approva il bilancio, la Regione nomina il commissario
Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Giovedì 03 Dicembre 2020 12:48
Visite articolo: 478 volte

La Giunta municipale di Patti non ha approvato il bilancio pluriennale 2020 e la Regione Siciliana, nei giorni scorsi, ha nominato il commissario ad acta.

Il funzionario si è già insediato e, preso atto del fatto che lo strumento non è ancora stato esitato ha invitato gli uffici a predisporre gli atti conseguenziali previsti dal Testo Unico degli Enti Locali. "Nella considerazione che il Consiglio Comunale nella seduta del 17 Novembre 2020 non ha approvato la proposta di deliberazione relativa all'avvio della procedura di riequilibrio finanziario pluriennale - ha scritto - e che, pertanto, la grave situazione finanziaria evidenziata dal responsabile del servizio finanziario, si invita quest'ultimo ad attivare, nel più breve tempo possibile, data l'urgenza che il caso richiede, le conseguenti procedure previste dal Testo Unico Enti Locali".

L'avvio della procedura di riequilibrio finanziario pluriennale sarebbe una facoltà e non un obbligo per cui, in caso di mancata approvazione si dovrebbe procedere con il dissesto. Domani mattina è stata convocata una seduta straordinaria della conferenza dei capi gruppo allargata a tutti i consiglieri comunali per valutare la possibilità di ripresentare la procedura di riequilibrio, modificata in parte, ma immutata nella sostanza.

In caso i consiglieri dovessero optare per il voto favorevole sarebbe convocato un consiglio urgente per esitare la delibera; in caso contrario gli uffici predisporrebbero l'atto per il dissesto che, comunque, dovrebbe passare sempre dal civico consesso.