NOTIZIE DI CRONACA
Coronavirus, dati della Sicilia del 3 marzo: 539 nuovi casi, 17 morti PDF Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Mercoledì 03 Marzo 2021 18:14

Questo il quadro riepilogativo dell’emergenza Covid in Sicilia nelle ultime 24 ore: il dato è aggiornato alle ore 17.00 di oggi, mercoledì 3 marzo.

Come si evince dai dati comunicati dal Ministero della Salute, i nuovi casi di contagio registrati oggi nell’Isola sono 539 e il totale da inizio epidemia sale così a 154.141.

I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono stati 25.171 (si contano anche i tamponi rapidi).

Attualmente positive sono 25.129 persone. Diciasette nuovi decessi, quindi il totale delle vittime in Sicilia sale a 4.187.

guariti ammontano invece a 124.8251.122 in più rispetto a quanto registrato ieri. Degli attuali positivi, 696 pazienti sono ricoverati con sintomi, 117 persone sono in terapia intensiva (-6).

 

Coronavirus 3 marzo: i dati in Italia

Attuali positivi: 437.421 (+6.425)
Deceduti: 98.635 (+347)
Dimessi/Guariti: 2.440.218 (+14.068)
Totale casi: 2.976.274 (+20.884)

Consegnati i lavori di messa in sicurezza delle Strade Provinciali ricadenti nel territorio dei Comuni di Patti e San Piero Patti PDF Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Mercoledì 03 Marzo 2021 16:54

Sono stati affidati alla ditta Marinelli Italiano S.A.S. di Torgiano (PG) Lavori di consolidamento del piano viabile e messa in sicurezza delle strade provinciali 109 di Piano Guastelli, 118/a, 119 di Moreri, 120 di Scarpiglia, 122 Pattese e 136 Raccujese, ricadenti nel territorio dei Comuni di Patti e S. Piero Patti.
L'importo netto contrattuale è di 632.670,23 euro di cui  599.379,97 euro per lavori al netto del ribasso d’asta del 34,00% e 33.290,26 euro per oneri della sicurezza, oltre IVA 22% .
Le arterie stradali oggetto degli interventi si presentano in discrete condizioni di mantenimento tali da garantire un discreto standard di transitabilità, con l’eccezione di alcuni tratti ove, a causa della insufficienza delle risorse finanziarie assegnate nel tempo per la manutenzione del patrimonio stradale, non era stato ancora possibile intervenire.
Gli interventi, inseriti tra le opere finanziate con il Patto per lo Sviluppo della Città Metropolitana di Messina, prevedono una serie di opere mirate per migliorare il livello di sicurezza nei punti più critici, nel pieno rispetto del contesto ecologico ed ambientale.
In particolare si provvederà al rifacimento della pavimentazione bituminosa, alla risagomatura e consolidamento del piano stradale esistente, all'apposizione di nuovi tratti di barriere metalliche laterali, al risanamento dei muri di sostegno, alla profilatura di un tratto della scarpata di monte, alla costruzione di spalletta in calcestruzzo armato finalizzata alla corretta regimentazione delle acque meteoriche di superficie ed all'elevazione dello standard di sicurezza, alla ristrutturazione parapetti esistenti.
Il Responsabile Unico del Procedimento è il geologo Biagio Privitera, il Direttore dei Lavori è l'ing. Antonino Sciutteri, i Direttori Operativi sono i geometri Roberto Coppola e Michele Quarto mentre l'ispettore di Cantiere è il geom. Ferdinando Pullella.

Coronavirus, dati della Sicilia del 2 marzo: 566 nuovi casi, 14 morti PDF Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Martedì 02 Marzo 2021 19:25

Questo il quadro riepilogativo dell’emergenza Covid in Sicilia nelle ultime 24 ore: il dato è aggiornato alle ore 17.00 di oggi, martedì 2 marzo.

Come si evince dai dati comunicati dal Ministero della Salute, i nuovi casi di contagio registrati oggi nell’Isola sono 566 e il totale da inizio epidemia sale così a 153.602.

I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono stati 24.470 (si contano anche i tamponi rapidi).

Attualmente positive sono 25.729 persone. Quattordici nuovi decessi, quindi il totale delle vittime in Sicilia sale a 4.170.

guariti ammontano invece a 123.7031.004 in più rispetto a quanto registrato ieri. Degli attuali positivi, 726 pazienti sono ricoverati con sintomi, 123 persone sono in terapia intensiva (-9).

Coronavirus 2 marzo: i dati in Italia

Attuali positivi: 430.996 (+6.663)
Deceduti: 98.288 (+343)
Dimessi/Guariti: 2.426.150 (+10.057)
Totale casi: 2.955.434 (+17.083)

Patti: la battaglia di civiltà in difesa del “Barone Romeo” PDF Stampa
Scritto da Massimo Natoli   
Martedì 02 Marzo 2021 19:10

Mentre si resta in attesa che si sblocchino due criticità all’ospedale “Barone Romeo” di Patti, una riguarda il reparto di ostetricia e ginecologia e l’altra il reparto di ortopedia, si sono concretizzate due situazioni favorevoli. Da un lato lo sblocco della vicenda paradossale dell’impianto della risonanza magnetica, fermo da tempo nei locali dell’ospedale ed inutilizzato e dall’altro la riapertura del reparto di cardiologia, con locali ed attrezzature nuove.

Gioiosa Marea: rapina all'Unicredit, assoluzione per non aver commesso il fatto PDF Stampa
Scritto da Massimo Natoli   
Martedì 02 Marzo 2021 09:26

Il collegio giudicante del tribunale di Patti, presidente Scavuzzo, a latere Vona e Gullino, ha assolto Ignazio D’Oca per non aver commesso il fatto. Era imputato di rapina per fatto accaduti il 12 agosto 2011 presso la filiale Unicredit di Gioiosa Marea.

Secondo l’accusa, in quella giornata estiva, tre persone entrarono in banca con il volto travisato; intimarono al direttore della banca e ai dipendenti di consegnare il denaro. Uno dei rapinatori saltò sul bancone della cassa, un terzo li attendeva davanti alla porta, altri infine si trovavano all’esterno a bordo di un’auto. La rapina fruttò 365 euro. Infine i rapinatori si dileguarono.

Il Pm Alice Parialò, al termine delle discussioni finali, aveva chiesto la pena di sei anni di reclusione. I giudici sono stati di diverso avviso; l’imputato, accusato di rapina, difeso dall’avvocato Stefania Gugliotta, infatti, è stato assolto per non aver commesso il fatto, dunque un verdetto di assoluzione piena.

Venuto meno il reato più grave, non restava che valutare il reato di favoreggiamento, collegato alla rapina; i giudici, in questo caso, hanno disposto il non doversi procedere per intervenuta prescrizione per Iolanda Visconti, Raimondo Nicolini e Rosanna Sammartano. Secondo l’originaria accusa, avrebbero cercato di eludere le indagini che sono state condotte dai carabinieri di Gioiosa Marea. I tre sono stati difesi rispettivamente dagli avvocati Mike Bonomo, Maurizio Muscarà e Catena Mastrantonio.

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2339
 111 visitatori online
Articoli più visti