NOTIZIE DI CRONACA
Coronavirus: la Sicilia da domenica 29 novembre sarà zona gialla PDF Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Venerdì 27 Novembre 2020 19:30

Area gialla per le Regioni Liguria e Sicilia come prevede la nuova ordinanza che sarà firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza in vigore dal 29 novembre.

Speranza ha anche disposto l’area arancione per le Regioni Calabria, Lombardia e Piemonte (che erano in area rossa) e l’area gialla per le Regioni Liguria e Sicilia (che erano in arancione).

Il presidente della Regione Nello Musumeci, commentando le dichiarazioni del ministro della Salute che ha annunciato il passaggio della Sicilia ad area gialla chiarisce: “La Sicilia da domenica sarà gialla? Ne prendiamo atto con soddisfazione e continueremo a lavorare con lo stesso impegno messo in campo dall’inizio della pandemia. Nelle prossime ore, insieme all’assessore alla Salute Ruggero Razza, incontrerò il Comitato tecnico scientifico per valutare le misure da adottare alla luce della nuova classificazione. Sia chiaro: non è un liberi tutti!”.

Coronavirus, dati della Sicilia del 27 novembre: 1.566 nuovi casi, 47 morti PDF Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Venerdì 27 Novembre 2020 19:04

ImmagineQuesto il quadro riepilogativo dell’emergenza Coronavirus in Sicilia nelle ultime 24 ore: il dato è aggiornato alle ore 17.00 di oggi, venerdì 27 novembre. Come si evince dai dati comunicati dal Ministero della Salute, i nuovi casi di contagio registrati oggi nell’Isola sono 1.566 e il totale da inizio epidemia sale così a 60.335.

La suddivisione dei nuovi positivi nelle province siciliane è la seguente: Palermo 469, Catania 332, Messina 135, Ragusa 86, Trapani 48, Siracusa 84, Agrigento 149, Caltanissetta 52, Enna 211.

I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono stati 10.635. Attualmente positive sono 39.083 persone, con un’aumento di 575 pazienti contagiati dal Covid-19 rispetto a ieri. Quarantasette nuovi decessi, quindi il totale delle vittime in Sicilia sale a 1.418.

I guariti ammontano invece a 19.834944 in più rispetto a quanto registrato ieri. Degli attuali positivi, 1.539 pazienti sono ricoverati con sintomi, altre 250 persone sono in terapia intensiva (-3).

I dati in Italia:

• Attualmente positivi: 787.893
• Deceduti: 53.677 (+827)
• Dimessi/Guariti: 696.647 (+35.467)
• Ricoverati: 37.466 (-418)
• di cui in Terapia Intensiva: 3.782 (-64)
• Tamponi: 21.411.701 (+222.803)

Totale casi: 1.538.217 (+28.352, +1,88%)

Patti: 20 guarigioni, 9 nuovi casi, 49 è il totale delle persone positive al Covid PDF Stampa
Scritto da Massimo Natoli   
Venerdì 27 Novembre 2020 18:20
Si sono registrate 20 guarigioni nel territorio di Patti, mentre sono stati 9 i nuovi positivi. Il numero dei totali positivi è 49, nella quasi totalità asintomatici; due di questi sono ricoverati in reparti Covid. 

Riguardo ai 9 nuovi positivi, si tratta di familiari di persone che erano state contagiate; sono tutte in isolamento. Per quel che concerne le venti persone ormai guarite, hanno completato la fase dell’isolamento e sono risultate negative al test di riscontro.

Queste le comunicazioni del sindaco Mauro Aquino, il quale ha sottolineato come la situazione stia lentamente migliorando, ma non bisogna abbassare la guardia; nel contempo si assiste ancora ai ritardi nelle comunicazioni sugli esiti dei tamponi molecolari.

Demolizioni di due cavalcavia sulla A/20, la viabilità tra Rometta e Milazzo PDF Stampa
Scritto da Massimo Natoli   
Venerdì 27 Novembre 2020 13:00
Nei prossimi giorni si procederà alla demolizione dei cavalcavia 3 e 4 ricadenti nei comuni di Spadafora e di Venetico, dopo che il consorzio autostrade siciliane aveva rilevato lo stato di irrimediabile ammaloramento. 
Per consentire queste operazioni, saranno predisposte due chiusure al transito del tratto autostradale Rometta-Milazzo, in entrambi i sensi di marcia, con conseguente uscita obbligatoria a Rometta per chi viaggia in direzione Palermo e a Milazzo per chi viaggia in direzione Messina.
Le chiusure saranno vigenti dalle ore 07.00 alle ore 24.00 di domani, sabato 28 novembre, e dalle ore 19.00 del 30 novembre alle ore 07.00 del primo dicembre.
 
Messaggio per l'Avvento dei Vescovi delle diocesi di Sicilia PDF Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Giovedì 26 Novembre 2020 19:12

Voce di uno che grida nel deserto:

preparate la strada del Signore,

raddrizzate i suoi sentieri (Mc 1,3)

 

Fratelli e sorelle!

            Con quale sensazione entriamo quest’anno nel tempo di Avvento? Ci sentiamo compagni di un viaggio diventato molto incerto e pericoloso. Ci prende la sensazione di un cammino nel deserto, senza strade sicure. L’unica meta che ci interessa ora? Veder sorgere il giorno in cui il Covid19 sarà sconfitto! Dopo enormi danni: lutti, crolli economici, reazioni disperate! Aneliamo alla notizia che presto ci sia il vaccino per tutti.

In questo contesto l’Avvento arriva carico di antiche e nuove provocazioni, che noi Pastori di Sicilia vogliamo condividere con tutti voi. Vorremmo con semplicità sfogliare il calendario della speranza insieme alle nostre famiglie e alle nostre comunità parrocchiali e religiose, insieme alle nostre città provate da tante difficoltà e desiderose di autentica crescita e vero riscatto da ogni povertà e schiavitù.

Vorremmo realizzare, in ogni casa, una corona di Avvento. Ogni settimana segnare insieme a voi i doni delle quattro tappe del cammino:

  • I DOMENICA (29 Novembre): proprio questo tempo ci insegna a vegliare facendoci il dono salutare di una breccia nel nostro modo di pensare la storia quotidiana: impariamo a vegliare sulla dignità di uomini e donne plasmati in Cristo a immagine e somiglianza di Dio;
  • II DOMENICA (6 Dicembre): nei sentieri inediti che ci è dato vivere riscopriamo i passi silenziosi e dolorosi di Giovanni Battista, il grido di profezia che cerca nuovi cieli e terra nuova;
  • III DOMENICA (13 Dicembre): nel clima di ritiro prolungato lasciamoci sorprendere dalla gioia del grembo di Maria e della Chiesa, delle famiglie e delle comunità: presagiamo in mezzo a noi la presenza di Uno che ancora non conosciamo e del Soffio vitale che bussa al cuore di una civiltà dal corto respiro;
  • IV DOMENICA (20 Dicembre): inginocchiamoci di fronte al mistero di Colui che rompe il silenzio nascosto per secoli; in Lui, vero protagonista del Natale, ritroviamo e cerchiamo i volti di fratelli e sorelle scartati da ogni disumana indifferenza e ingiustizia nel mondo.

Su ciascuno di voi invochiamo la benedizione di Gesù, principe della Pace: è Lui che illumina ogni prova della fede; ci rivela il volto del Padre, ci guida col suo Spirito. Compagni di viaggio nel tempo e nell’eternità, seminiamo speranza, coraggio e fraternità.

                                        I vostri Pastori

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2313
 164 visitatori online
Articoli più visti