NOTIZIE DI CRONACA
Patti: dal 4 dicembre sarà rimodulato l’orario del centro vaccinale della Concattedrale PDF Stampa
Scritto da Massimo Natoli   
Venerdì 03 Dicembre 2021 10:30

Sarà rimodulato l’orario del centro vaccinale della Concattedrale di Patti per implementare a dicembre la campagna di vaccinazione. Queste le nuove disposizioni del commissario ad acta per l’emergenza Covid 19 per l’area metropolitana di Messina Alberto Firenze, che saranno operative da domani, sabato 4 dicembre: il centro sarà aperto dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 17.00 e poi la domenica dalle ore 9.00 alle ore 14.00. In avanti, martedì e giovedì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso l’ospedale “Barone Romeo” di Patti, si svolgeranno le sedute di somministrazione delle dosi di vaccino in ambiente protetto per le persone con elevata fragilità.

 
Patti: Tindaro Granata nuovo direttore artistico del "Tindari Festival" PDF Stampa
Scritto da Redazione   
Giovedì 02 Dicembre 2021 10:27
Ieri, mercoledì 1 dicembre, nel corso di una conferenza stampa svoltasi nell'aula consiliare del Palazzo dell'Aquila a Patti, il sindaco Gianluca Bonsignore, insieme all’Assessore con delega al Turismo, dott. Daniele Greco e all’Assessore con delega alla Cultura, dott. Salvatore Sidoti, ha presentato ufficialmente il nuovo direttore artistico dell'importante rassegna "Tindari Festival" in sostituzione di Anna Ricciardi che rimarrà ancora in carica fino al prossimo 31 dicembre. Tindaro Granata sarà affiancato da Stefano Mollica quando non sarà presente fisicamente a Patti. Il nuovo direttore artistico ha commentato così sui social la sua nomina: "Sono il Direttore Artistico del Teatro Greco di Tindari; giorno 1 dicembre del 2001, esattamente 20 anni fa, facevo il mio provino di Teatro (con Massimo Ranieri) e da commesso diventavo attore.Giorno 1 dicembre del 2021 ritorno a casa, nel Teatro Greco di Tindari da dove provengo, senza immaginare che sarebbe potuto accadere quello che è accaduto oggi.
Grazie a tutte le persone che mi danno fiducia, il neo Sindaco Gianluca Bonsignore, l'Assessore alla Cultura Salvatore Sidoti, l'assessore al Turismo Daniele Greco e Stefano Molica il mio braccio destro (e anche sinistro) e sarà un amico al mio fianco;grazie anche al direttore del Parco Archeologico di Tindari, Domenico Targia e a Piero Coppolino.Questo incarico lo potrò svolgere bene solo con l'aiuto e l'amore della mia comunità pattese...e sono sicuro sarò molto amato e molto aiutato perché tutti vogliamo donare gioia a questo luogo meraviglioso.I ringraziamenti, a tutti e tutte, li farò per bene e a breve quando presenterò il cartellone della stagione teatrale dell'estate 2022. Alla Madonna Nera di Tindari rivolgo gli occhi".
Al neo direttore artistico la redazione de "In Cammino" porge le più vive felicitazioni accompagnate da un affettuoso augurio di buon lavoro.
 
 
Patti: anche gli studenti del liceo “Vittorio Emanuele” in collegamento streaming per l’avvio della campagna “La polizia va a scuola” PDF Stampa
Scritto da Massimo Natoli   
Giovedì 02 Dicembre 2021 10:15

Anche a Patti sarà presentata la campagna della Questura di Messina dedicata agli studenti “#lapoliziavaascuola”. Domani ci si collegherà in videoconferenza dal liceo “Vittorio Emanuele”, istituto che ha aderito all’iniziativa, per approfondire le tematiche collegate alle funzioni, obiettivi e modalità operative degli uffici della Polizia di Stato, così da poter condividere con i giovani una cultura della legalità e del rispetto delle regole.

Alla presenza del Questore di Messina Gennaro Capoluongo e del dirigente dell’Ufficio Provinciale Scolastico Ornella Riccio, sotto la conduzione del giornalista Salvo La Rosa, il team di poliziotti impegnato nel progetto si presenterà agli studenti in collegamento streaming.
L’obiettivo della campagna #lapoliziavaascuola sarà raccontare, in giornate interamente dedicate agli studenti di ogni ordine e grado, il lavoro degli uffici della Polizia di Stato, per condividere con i giovani una cultura della legalità e del rispetto delle regole.
Montagnareale: si introducono clandestinamente in un’abitazione e aggrediscono gli occupanti, due uomini arrestati dai Carabinieri PDF Stampa
Scritto da Redazione   
Mercoledì 01 Dicembre 2021 15:01

Nella notte di domenica scorsa, i Carabinieri della Stazione di Patti congiuntamente ai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia del medesimo centro hanno arrestato, in flagranza di reato, due uomini per violazione di domicilio aggravata, lesioni aggravate e porto di armi od oggetti atti ad offendere, in concorso. A seguito di una richiesta pervenuta all’utenza telefonica di pronto intervento 112 NUE, i Carabinieri sono intervenuti in un’abitazione di Montagnareale, dove, poco prima, gli occupanti, la proprietaria e l’ex marito, erano stati aggrediti da due uomini, di cui uno travisato ed armato di pistola, che si erano introdotti nell’immobile furtivamente. Da una prima ricostruzione dell’accaduto, raccolte le testimonianze delle vittime, i Carabinieri hanno avuto modo di apprendere che entrambi gli aggressori erano giunti armati di un bastone e di un tubo in metallo flessibile e che, nonostante la resistenza opposta dalla proprietaria di casa, spintonata e minacciata ed impaurita dalla pistola mostrata da uno degli individui, riuscivano a raggiungere l’ex marito colpendolo ripetutamente, fino a quando il malcapitato riusciva a svincolarsi ed allontanarsi attraverso un’uscita secondaria. I due malintenzionati cercavano di raggiungere nuovamente l’uomo ma usciti dalla casa, non riuscendo nel loro intento, hanno danneggiato l’autovettura della donna, parcheggiata innanzi all’abitazione, colpendo più volte il lunotto con il bastone, fino a mandarlo in frantumi. Prima di allontanarsi definitivamente dal luogo, uno dei due, armato di pistola, esplodeva due colpi in aria. Sulla scorta delle informazioni raccolte, i militari dell’Arma sono riusciti a risalire alle identità dei due malviventi, rintracciando uno dei due presso la propria abitazione dove hanno eseguito una perquisizione domiciliare che ha consentito di rinvenire e sequestrare tre bastoni in legno della fattura descritta dalle vittime e una pistola a salve. Pertanto, i militari dell’Arma hanno proceduto all’arresto dell’uomo per violazione di domicilio aggravata, lesioni aggravate e porto di armi od oggetti atti ad offendere, in concorso. Le ricerche sono proseguite fino a quando non è stato individuato il secondo aggressore che è stato rintracciato ed arrestato per la medesima ipotesi di reato. Ultimate le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, i due arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari. All’esito dell’udienza di convalida, celebrata ieri, su richiesta della Procura della Repubblica di Patti, diretta dal dott. Angelo Vittorio Cavallo, il Giudice del Tribunale ha disposto nei confronti di entrambi la misura cautelare degli arresti domiciliari presso le proprie abitazioni.

 

 

Patti: “Non facciamoci colorare”, campagna vaccinale del Comune PDF Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Mercoledì 01 Dicembre 2021 10:34

“Non facciamoci colorare” è la campagna vaccinale e per il rispetto delle regole per limitare il rischio di contagio da covid 19 promossa dall’assessorato alla sanità e protezione civile del Comune di Patti. Ad idearla è stata l’assessore Gaetano Crisà tra l’altro dirigente responsabile del servizio trasfusionale degli ospedali di Patti e Taormina. “L’idea di promuovere questa campagna vaccinale e per il rispetto delle norme per limitare la diffusione del coronavirus nasce dalla consapevolezza che è fondamentale non abbassare la guardia – ha detto l’esponente dell’esecutivo pattese. L’invito a vaccinarsi a chi ancora non lo ha fatto e a fare la terza dose a chi, invece è già vaccinato, deriva dal fatto che la situazione pandemica che si sta registrando in queste ultime settimane ci impone di prestare molta attenzione e mettere in atto tutto quello che ci è possibile per evitare nuove chiusure. Non facciamoci colorare è l’invito a fare il possibile per evitare che si possa tornare in zona gialla, arancione o rossa come sta accadendo in altre regioni e considerando che la situazione, anche in comuni vicini, non è delle migliori. Tornare alle restrizioni previste per le varie fasce è anche un danno economico grave per il nostro territorio che non possiamo permetterci anche in vista del Natale. Quindi ritengo che la chiusura nella nostra città e non solo sia da evitare con qualsiasi mezzo e la vaccinazione è uno di questi. Inoltre vaccinarsi significa avere quella protezione che, con il passare del tempo, è stato accertato viene meno. Quindi è necessario fare in modo che non si crei un afflusso eccessivo a livello ospedaliero che potrebbe rischiare di creare disservizi sulle altre patologie. Oltre al vaccino – ha aggiunto Crisà – è fondamentale utilizzare la mascherina, igienizzarsi le mani ed evitare assembramenti. Non bisogna mai dimenticare che purtroppo il covid continua a circolare. Siamo di fronte ad un virus nuovo e solo con il tempo la scienza potrà capire quale sia la strada migliore per uscire dalla pandemia e a questi riscontri dobbiamo fare fede”. Intanto la campagna vaccinale, dopo un rallentamento fisiologico completati i due cicli di immunizzazione di quasi l’80% della popolazione, aveva subito un rallentamento. “Nell’ultimo periodo – ha detto – oltre alle terze dosi che piano piano iniziano a decollare, si registra – ha evidenziato Crisà – anche un incremento delle prime dosi. Attualmente la nostra città sta reggendo anche sui casi dei positivi che sono inferiori a 20. Ma se ci guardiamo attorno ci rendiamo conto che siamo al limite e basta un passo falso per rischiare di farci colorare e quindi subire eventuali chiusure. Per questo nasce il mio appello e la campagna al fine di invitare tutti a vaccinarsi e a rispettare le regole per il bene comune”. Crisà si rivolge anche ad una parte dei no vax. “Bisogna distinguere tra chi non si vaccina per paura e tra chi è contrario a prescindere – ha detto. Ai primi va il massimo rispetto e deve andare la giusta attenzione perchè è importante spiegare l’efficacia del vaccino e diverse persone con cui abbiamo avuto modo di interagire hanno poi scelto di vaccinarsi. Poi ci sono una piccola percentuale di persone no vax che ritengo estremisti e contrari a prescindere. Sono liberi di non vaccinarsi, ma sarebbe opportuno che non facessero veicolare notizie false che poi vanno a danno di chi non si vaccina perchè ha timore, ma che con le giuste rassicurazioni sarebbe disposto a farlo”. Proprio per favorire le vaccinazioni, grazie all’impegno dell’assessore Crisà che ha interagito con il commissario per l’emergenza covid in provincia di Messina Alberto Firenze, tornerà a pieno regime l’hub vaccinale presso la Concattedrale di Patti che sarà aperto dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle 17 e la domenica dalle 9 alle 14. Anche presso l’ospedale di Patti sarà possibile ricevere il vaccino per i soggetti più fragili il martedì ed il giovedì dalle 9 alle 14.


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2391
 155 visitatori online
Articoli più visti