Politica


Patti: Bozza Prg, la maggioranza mostra i muscoli e approva le direttive senza i voti dell’opposizione Stampa
Scritto da Giuseppe Giarrizzo   
Mercoledì 22 Luglio 2020 08:31

Si chiude come da copione l’ultimo atto di un braccio di ferro iniziato sabato 18 luglio tra gli scranni di Palazzo dell’Aquila, con la minoranza che abbandona l’aula in sede di votazione (convinta dell’opportunità di rinviare di due settimane il voto sulle linee guida) e la maggioranza determinata a chiudere la partita immediatamente. Sullo sfondo le reciproche accuse di scarsa collaborazione e la conferma di una frattura insanabile, resa ancor più profonda proprio in occasione di scelte fondamentali per il futuro della città.

"Queste linee guida avrebbero avuto più senso se avessero abbracciato il volere della totalità del consiglio, ma questa opportunità – è stato il commento del consigliere Tripoli – non ci è stata data. Questa opposizione aveva dimostrato apertura, ma è difficile ragionare con persone che hanno paura di collaborare". L’epilogo non sarebbe dei migliori nemmeno per il consigliere di minoranza Giacomo Prinzi: "L’impegno dell’opposizione è stato male interpretato e l’immotivata preclusione da parte della maggioranza nel garantire un contraddittorio rappresenta un’occasione persa. Abbiamo cercato di fornire il nostro contributo, ma anche sugli emendamenti c’è stata una chiusura che ritengo di natura politica. Ci sarebbe piaciuto consegnare alle nuove generazioni un documento condiviso, ma così non è stato. Forse – ha ipotizzato Prinzi – alcuni condizionamenti della maggioranza sono stati dettati dall’approssimarsi della scadenza elettorale".

Diametralmente opposte le considerazioni della maggioranza. Secondo Francesco Arrigo l’opposizione avrebbe partecipato propositivamente alle commissioni consiliari da lui presiedute, per poi fare "un passo indietro in aula con continue richieste di rinvio", mentre Enza Stroscio ha ribadito il "serio percorso di coinvolgimento portato avanti negli ultimi due anni". Unanime, invece, il riconoscimento dello straordinario lavoro compiuto dall’assessore Marco Scardino (nella foto), che ha ringraziato l’Ufficio tecnico per l’impegno profuso, l’università di Palermo e il prof. Trombino per il fondametale contributo offerto, il consiglio comunale per il continuo interessamento e tutta la cittadinanza e le associazioni pattesi per aver partecipato ai dibattiti sull’argomento. "Ho imparato sulla mia pelle – ha aggiunto l’assessore – che in politica è a volte complicato ottenere dei risultati completi. L’iter è stato lungo, ma siamo soddisfatti".

Soddisfatto anche il sindaco Aquino, intenzionato a chiudere l’iter del Prg prima della scadenza del mandato amministrativo per consegnare ai pattesi un’idea di città ben precisa: "Oggi (sabato 18 luglio, ndc) abbiamo compiuto un passo decisivo, che è quello di disegnare il futuro della città per i prossimi anni. Abbiamo posto dei paletti chiari che riguardano il bassissimo consumo di nuovo suolo, l’attenzione prioritaria al centro storico, l’individuazione di nuove aree per lo sviluppo turistico e la transizione verso una città piu vivible con infrastrutture e viabilità al passo coi tempi. Da lunedì 20 – ha aggiunto il primo cittadino – i progettisti e i tecnici incaricati della redazione dello studio geologico e di quello agricolo-forestale inizieranno a lavorare per redigere lo schema di massima che mi auguro possa essere al più presto esaminato per giungere in pochi anni all’approvazione di un nuovo strumento urbanistico che riteniamo prioritario per la città. Spiace per l’opposizione che, pur condividendo nel merito il contenuto delle direttive, ha ritenuto, per ragioni a me incomprensibili e che mi sembrano piu strategiche che politiche, di non partecipare al voto e di non approvare le direttive generali. Ma sono certo – ha concluso Aquino – che questo contributo arriverà nei prossimi mesi, quando entrerà nel vivo il lavoro di redazione del nuovo piano".

 

 

Patti: sabato 18 Luglio si riunisce il Consiglio comunale Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Venerdì 17 Luglio 2020 09:27

Il Consiglio Comunale, già convocato in seduta ordinaria per sabato 18 Luglio 2020, è stato anticipato alle ore 9.30 con integrazione dell’ordine del giorno; la seduta si terrà a porte chiuse presso la Sala Consiliare di Piazza Scaffidi in ottemperanza alle disposizioni sul contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e verrà trasmessa in diretta streaming sul Canale Youtube “Comune di Patti”.

Nella predetta riunione saranno trattati i seguenti argomenti:

  1. Variazione al Bilancio di Previsione finanziario durante l’Esercizio Provvisorio (su richiesta del Sindaco);

  2. Approvazione direttive generali ex art. 3 della L.R. 15/91 per la revisione del Piano Regolatore Generale (su proposta del Sindaco).

Patti: giovedì 9 luglio convocato il consiglio comunale con 14 punti all'ordine del giorno Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Martedì 07 Luglio 2020 17:09

Il Consiglio Comunale è convocato in seduta ordinaria per giovedì 9 luglio alle ore 16.30 presso la Sala Consiliare di Piazza Scaffidi ed, in ottemperanza alle disposizioni sul contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, la seduta si terrà a porte chiuse e la riunione verrà trasmessa in diretta streaming sul Canale Youtube “Comune di Patti”.

Nella predetta riunione saranno trattati i seguenti argomenti:

  1. Adeguamento compenso Revisori (su proposta del Sindaco);

  2. Modifica regolamento generale delle entrate , introduzioni per la migliore conoscibilità dell’istituto della rateizzazione dei debiti con l’introduzione della legge nazionale 160/2019 –(su proposta del Cons. Musmeci + 1);

  3. Situazione emergenziale COVID 19 – gestione fase 2 sotto l’aspetto sanitario-economico e sociale” – Discussione (su richiesta del Cons. Prinzi + 5);

  4. Riduzione aliquota IMU (su proposta Conss. Prinzi + 1);

  5. Situazione strada Case Nuove – Discussione e mozione (su richiesta Cons. Musmeci+ 1);

  6. Regolamentazione area di sosta mezzi pesanti e programmazione viabilità della città – Discussione e mozione (su richiesta del Cons. Salvo + 1);

  7. Restituzione somme pagate e non dovute degli abitanti di Scala, Locanda e Tindari – Discussione e mozione (su richiesta del Cons. Di Santo + altri);

  8. Bonus economico a titolari di attività imprenditoriale ed altre misure per aiutare la città di Patti – Discussione (su richiesta del Cons. Musmeci + 1);

  9. Carenza risorse idriche – Discussione e mozione (su richiesta del Cons. Di Santo + 1);

  10. Revoca finanziamento pontile di Patti Marina - Discussione e Mozione (su richiesta del Cons. Musmeci + altri);

  11. Mancata apertura “Palazzo Galvagno” – Discussione (su richiesta del Cons. Impalà + altri);

  12. Criticità parcheggi di Patti Marina – Discussione e Mozione (su richiesta del Cons. Prinzi);

  13. Sospensione pagamento Tosap anno 2020 – Mozione (su richiesta del Cons. Tripoli);

  14. Reperimento somme per rifacimento manto stradale via Manzoni – Mozione (su richiesta del Cons. Di Santo).

 

Patti: Anna Sidoti presenta la sua candidatura a sindaco della città Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Lunedì 29 Giugno 2020 09:35

L'ingegnere Anna Sidoti, già sindaco del comune di Montagnareale fino al 2018, ha ufficializzato la propria candidatura a sindaco di Patti in vista delle elezioni amministrative che si svolgeranno nel giugno del prossimo anno. Nel corso della conferenza stampa, che si è svolta presso la segreteria del Movimento "Patto per Patti" e che sostiene l'ing. Sidoti, erano presenti il consigliere comunale Melina Virzì e l'ex consigliere comunale Achille Fortunato che, in passato, ha ricoperto la carica di assessore al turismo durante l'attuale secondo mandato del sindaco Aquino. l'ingegnere Anna Sidoti, nel presentare la propria candidatura a sindaco della nostra città, ha evidenziato come il suo obiettivo è quello di portare la politica fuori dal Palazzo, rendendo partecipi i cittadini nella vita della città, "perché Patti non può fare a meno delle tante risorse umane che possiede". L'ing. Sidoti ha evidenziato, inoltre, che, qualora venisse eletta, favorirà la scelta di dirigenti formati e competenti nei vari settori del comune, per agevolare, altresì, l'arrivo di finanziamenti pubblici e così ridurre il peso delle tasse sui cittadini.

Patti: il gruppo "Patti Futura" propone la sospensione della tassa di soggiorno Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Martedì 23 Giugno 2020 20:24

"Quello della tassa di soggiorno - spiega il consigliere comunale Filippo Tripoli, capogruppo di "Patti Futura" - è un passaggio fondamentale per continuare a dare sostegno alle attività del settore turistico. Il mancato entroito non dovrà minimamente comportare riduzione di servizi, quali pulizia e manutenzione del verde e di altre importanti azioni a sostegno del turismo locale. Come gruppo abbiamo già manifestato la necessità di estendere la sospensione anche per il 2021, chiaramente sarà importante il parere dell'ufficio di ragioneria." Il gruppo Patti Futura ha anche proposto la proroga della sospensione della Tosap anche oltre il termine previsto dal decreto rilancio e cioè il 31 ottobre, portandola invece fino al 31 di dicembre". Se ne parlerà nel prossimo consiglio comunale convocato per lunedì 29 giugno.

 

 

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 123
 191 visitatori online
Articoli più visti