NOTIZIE DI POLITICA
Patti: effettuati i sorteggi per l’ordine dei nominativi alle prossime Amministrative PDF Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Sabato 18 Settembre 2021 11:29

La commissione elettorale circondariale ha effettuato il sorteggio per il numero d’ordine di riproduzione dei nominativi nella scheda elettorale e per l’assegnazione degli spazi.

A Patti questo l’ordine:

1. Anna Sidoti (Patto per Patti)

2. Giorgio Cangemi (Andiamo avanti)

3. Enzo Natoli (Movimento Siciliani Liberi)

4. Fabrizio Trifilò (Patti e Diritti)

5. Gianluca Bonsignore (Insieme per un’altra Patti)

Patti – Elezioni: comizi ridotti, saranno i social a fare la differenza PDF Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Sabato 18 Settembre 2021 09:10

Saranno i social a fare la differenza nella campagna elettorale appena iniziata che porterà la città di Patti al voto del 10 e 11 ottobre.

Nei giorni scorsi si è svolto, un incontro tra le forze dell’ordine e i rappresentanti delle varie coalizioni per la comunicazione delle disposizioni in materia di rispetto delle regole dovute alla pandemia da coronavirus e quelle sulla sicurezza in base alla normativa nazionale.

A seguito della restrittiva normativa per il rispetto delle regole per il contenimento del contagio da covid 19 e di quelle sulla sicurezza negli eventi pubblici che prevedono afflusso di persone, saranno inevitabilmente ridotti i comizi in giro per la città. Ogni candidato sindaco che intenderà parlare nelle piazze dovrà garantire un servizio di controllo, predisporre un piano di sicurezza ed uno sanitario. Potranno essere scelte location che garantiscano il rispetto del distanziamento sociale e adeguate vie di fuga. Difficilmente si potrà optare per i luoghi del centro storico e la preferenza andrà inevitabilmente su Marina di Patti e Piazza Marconi. Ma anche nelle frazioni alcuni luoghi potrebbero essere utilizzati anche se sarà necessario il rispetto di una complicata normativa per lo svolgimento.

Questo sposterà inevitabilmente la competizione sui social network, ma anche il cosiddetto porta a porta sarà un metodo che potrebbe essere rispolverato sempre nel rispetto delle regole covid.

La campagna elettorale dovrà essere fatta, i voti andranno cercati, ed anche sarà insolita, l’augurio è che sia corretta.

Patti: ora è ufficiale, i candidati a sindaco sono 5, i candidati al consiglio comunale PDF Stampa
Scritto da Massimo Natoli   
Mercoledì 15 Settembre 2021 17:14

Nel solco della tradizione, oggi, ultimo giorno per presentare liste e candidati, a Patti si è proceduto a consegnare alla segreteria comunale il carteggio per ufficializzare i nomi di chi sarà della partita per la carica di sindaco e di consigliere comunale.

Seguiamo l’ordine alfabetico per i cinque candidati a sindaco.

 

Gianluca Bonsignore, già consigliere e presidente del consiglio comunale. La lista si chiama Insieme per un’altra Patti: Accordino Antonio, Arrigo Francesco, Cannata Giuseppa, Carcione Cristina, Cimino Natalia Anna, Crisà Gaetano, Di Santo Giovanni, Gregorio Nardo Maria detta Mariella Gregorio, Gigante Antonino, Impalà Felice Federico, La Macchia Pasqualino, Lunetta Simona, Martino Valentina, Prinzi Giacomo, Scalia Santa e Sidoti Salvatore. Gli assessori designati sono Daniele Greco, Salvatore Sidoti ed Eliana Raffa. Tra i candidati al consiglio ci sono gli uscenti Francesco Arrigo, Giuseppa Cannata, Natalia Cimino, Giovanni Di Santo, Mariella Gregorio Nardo, Felice Impalà e Giacomo Prinzi. Poi ci sono gli ex consiglieri Gaetano Crisà,  Pasqualino La Macchia ed Antonino Gigante, quest’ultimo è stato anche assessore.

In avanti Giorgio Cangemi, già assessore e presidente del consiglio comunale. La lista si chiama Andiamo avanti: Aquino Giuseppe Mauro, Bonanno Alessia, Campana Nicola, Costanzo Antonina detta Tonina, Di Luca Lutupitto Enzo detto De Luca, Franchina Giovanni, Giusto Tindaro detto Tino, Manfrè Ivana, Messina Cesare, Molica Antonina detta Tonina, Molica Nicola detto Mollica, Pollicita Maria, Scarcella Attilio, Stroscio Enza, Tramontana Pasqualino detto Paky e Tripoli Filippo. Gli assessori designati sono Alessia Bonanno, Tindaro Giusto, Cesare Messina ed Attilio Scarcella. Capolista è il sindaco uscente Mauro Aquino, poi in lista ci sono gli assessori uscenti Alessia Bonanno, Giovanni Franchina e Cesare Messina, i consiglieri uscenti Tonina Costanzo, Nicola Molica – presidente del consiglio comunale, Enza Stroscio e Filippo Tripoli, gli ex assessori Attilio Scarcella e Tindaro Giusto e l’ex consigliere Nicola Campana.

Poi Enzo Natoli, già consigliere comunale e consigliere provinciale. La lista si chiama Siciliani Liberi: Natoli Vincenzo, Addea Natalia, Addea Salvatore, Avellino Gabriela, Cacciolo Alessandro, Cacciolo Molica Antonina, Cappadona Mariachiara, De Luca Maurizio, Di Giacomo Gregorio, Fallo Samuele, Mandalà Paolo, Modica Salvatore, Nasisi Daniele, Natoli Dario, Ognisanto Salvatore detto Antonio e Pagana Grazia. Gli assessori designati sono Massimo Costa – tra i fondatori del movimento “Siciliani Liberi”, Grazia Pagana ed Antonio Ognisanto. Capolista è il candidato a sindaco Enzo Natoli.

Di seguito Anna Sidoti, già sindaco di Montagnareale. La lista si chiama Patto per Patti: Bonfiglio Loredana, Colonna Nicoletta, Conti Laura, Da Campo Tindaro, Di Rienzo Anna Rosaria, Ermito Antonino detto Tonino, Fortunato Achille, Ingegneri Marianna, Lipari Ignazio, Lo Cascio Rossella, Milici Antonio, Pocorobba Primo Eugenio, Pontillo Valerio, Salvo Placido, Segreto Antonina detta Nuccia e Virzì Carmelina detta Melina. Gli assessori designati sono Anna Di Rienzo, Melina Virzì, Filippo Nasca, Achille Fortunato e Placido Salvo. In lista ci sono i consiglieri uscenti Placido Salvo e Melina Virzì e gli ex assessori Anna Di Rienzo, Achille Fortunato e Ignazio Lipari.

Infine Fabrizio Trifilò, già consigliere comunale. La lista si chiama Patti e diritti: Barbera Concetta detta Ketty, Cadili Giuseppe Donato, Canduci Ciro, Casella aurora, Costanzo Nunziella Desirè, Giarritta Franco, Longo Franca, Mairo Gaia, Mastrantonio Antonino, Merlo Anna Maria, Mollica Ballato Rosaria, Nasisi Maria, Proto Piero, Ruvolo Mimmo, Santoro Catia e Spartà Lorenzo. Gli assessori designati sono Nino Mastrantonio, Gaia Mairo e Ivan Segreto. In lista c’è l’ex consigliere comunale Piero Proto, che si è anche candidato alla provincia.

Elezioni amministrative del 10 e 11 ottobre 2021: come si vota PDF Stampa
Scritto da Massimo Natoli   
Martedì 14 Settembre 2021 10:30

Mentre si resta in attesa che i gruppi politici presentino le liste dei candidati a sindaco e al consiglio comunale (mercoledì 15 settembre alle ore 12), è in qualche modo cambiata la legge elettorale, per cui è necessario avere le idee chiare, ma c’è ancora il tempo per approfondire tutto, anche per noi, per capire come si vota e quali sono le varianti.

La differenza più evidente rispetto al passato è che nei comuni inferiori a 15 mila abitanti non ci sarà il ballottaggio, ma questa evenienza è possibile se due candidati a sindaco ottengono lo stesso numero di voti. Per il resto è rimasto il voto disgiunto, per cui è possibile votare il consigliere di una lista ed il sindaco di un’altra lista. Le preferenze sono due solo se si tratta di un uomo e una donna, se si votano due candidati dello stesso sesso, il secondo viene annullato.

La ripartizione di seggi nei comuni inferiori a 15 mila abitanti – Patti e Capo d’Orlando per intenderci – è così: 11 vanno alla maggioranza e 5 all’opposizione, il sindaco secondo classificato e quattro componenti della sua lista. Se però una lista non collegata al sindaco vincente ottiene il 50% dei voti, sarà quest’ultima ad avere il maggior numero di seggi e cioè 10 ed il resto andrà alla lista collegata al sindaco che ha vinto le elezioni. Dunque il sindaco, in questo caso, non avrebbe la maggioranza. Lo stesso potrebbe capitare al sindaco secondo classificato, nel caso una lista superasse la sua, il primo andrebbe in consiglio, ma i quattro seggi andrebbero a beneficio della seconda.

Patti: Amministrative, “una poltrona per cinque”; il punto alla vigilia della presentazione delle liste PDF Stampa
Scritto da Giuseppe Giarrizzo   
Martedì 14 Settembre 2021 09:29

Dopo il dietrofront di Salvatore Sidoti, che ha rinunciato alla candidatura a sindaco optando, insieme al suo gruppo di riferimento (Adesso Patti), per l’appoggio a Gianluca Bonsignore, anche il candidato Giuseppe Raneri ha deciso di fare marcia indietro, annunciando il suo ritiro dalla competizione elettorale per la conquista del più alto scranno di Palazzo dell’Aquila e rimarcando, contestualmente, la ferma intenzione di non voler appoggiare nessun altro candidato.

Si riducono a cinque, dunque, i pretendenti alla poltrona di primo cittadino: Giorgio Cangemi, Gianluca Bonsignore, Anna Sidoti, Fabrizio Trifilò ed Enzo Natoli. Nel frattempo anche l’ex assessore Attilio Scarcella ha rotto gli indugi, decidendo di aggregare il suo gruppo (La Patti che Vorrei) alla compagine di Giorgio Cangemi (Andiamo Avanti), diretta espressione dell’amministrazione uscente. In caso di vittoria, a Scarcella potrebbe toccare la vice sindacatura, anche se molto dipenderà dal concreto apporto, in termini numerici, che riuscirà a garantire alla lista di riferimento. Rimangono attualmente blindati, invece, i posti in giunta per Alessia Bonanno (attuale vicesindaco), Cesare Messina (attuale assessore al turismo) e Tino Giusto, mentre prende quota l’ipotesi di un ingresso nella eventuale squadra amministrativa anche dell’ex candidato sindaco Alessio Papa.

In attesa della chiusura ufficiale delle liste (mercoledì 15 settembre alle ore 12), tutti i consiglieri dell’attuale maggioranza hanno già riconfermato la propria candidatura per la conquista di un posto tra gli scranni dell’aula consiliare: Nicola Molica (attuale presidente del Consiglio comunale), Paki Tramontana, Enza Stroscio, Giovanni Franchina e Tonina Costanzo, con l’aggiunta dell’ex consigliere di opposizione Filippo Tripli (Patti Futura). Sul fronte opposto la squadra di Gianluca Bonsignore lavora alacremente per mettere a posto le ultime pedine. Tra i papabili assessori spiccano i nomi dei consiglieri di opposizione Gianni Di Santo e Federico Impalà (entrambi candidati al Consiglio).

In ballottaggio anche Eliana Raffa del gruppo Diventerà Bellissima (probabile la vice sindacatura), Daniele Greco, Gaetano Crisà e la new entry Salvatore Sidoti di “Adesso Patti”, candidato al Consiglio insieme ad un’altra esponente del gruppo, Valentina Martino. In caso di vittoria di Bonsignore, la presidenza del Consiglio potrebbe essere invece affidata a Giacomo Prinzi (attuale consigliere di minoranza). Oltre a Di Santo, Impalà e Prinzi, tra gli altri consiglieri di opposizione sono già state confermate anche le candidature di Natalia Cimino e Mariella Gregorio Nardo, a cui si aggiungono gli ex consiglieri di maggioranza Francesco Arrigo e Giusy Cannata (Diventerà Bellissima).

Tra i candidati a sindaco in rampa di lancio c’è anche Anna Sidoti (Patto per Patti), nella cui lista spiccano i nomi di Carmelina Virzì (attuale vicepresidente del Consiglio comunale), di Placido Salvo e di due ex assessori al turismo dell’amministrazione Aquino: Achille Fortunato e Ignazio Lipari. Pronti a presentare le liste anche Enzo Natoli (Siciliani Liberi) e Fabrizio Trifilò (Patti e Diritti). Quest’ultimo, in particolare, ha annunciato l’intenzione di andare fino in fondo, «nonostante – ha dichiarato – i tradimenti consumati da alcuni componenti del gruppo, che hanno preferito indebolire il progetto per sposare quelle consorterie politiche che stanno distruggendo la città».

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 133
 177 visitatori online
Articoli più visti