NOTIZIE DI POLITICA
Patti: elezioni amministrative verso il rinvio, manca solo l'ufficialità PDF Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Giovedì 04 Marzo 2021 12:58

Cresce l'ipotesi del rinvio a dopo l'estate di tutte le elezioni che erano previste da qui a fine giugno. Saranno 36 i comuni siciliani chiamati ad eleggere i consigli comunali, di cui 14 nella nostra provincia di Messina: Antillo, Capo d’Orlando, Caronia, Falcone, Ficarra, Galati Mamertino, Gioiosa Marea, Mistretta, Patti, Rodì Milici, San Marco d’Alunzio, Sant’Angelo di Brolo, Terme Vigliatore e Torregrotta. Dovrebbe slittare al 10 e 11 ottobre 2021 la data delle elezioni amministrative (compresa Patti); lo slittamento della data era nell'aria da tempo, ma vista la situazione epidemiologica e il montare di una terza ondata della pandemia di Covid-19 è quasi impossibile pensare ad una tornata elettorale tanto importante. Manca solo l'ufficialità. Al Viminale è stata già terminata l'istruttoria per decretare il rinvio. Per farlo serve un decreto legge e quindi un Cdm. Ci sarà quindi più tempo per le coalizioni e i partiti per prepararsi all'appuntamento elettorale, peraltro evitando (almeno in parte) la campagna elettorale "sotto l'ombrellone", in agosto, visto che ci sarà tutto il mese di settembre e i primi giorni di ottobre di tempo per la propaganda.

Patti: candidato Sindaco Trifilò contro i vecchi sistemi: “Serve unità”. Ma la politica pattese è sempre più divisa PDF Stampa
Scritto da Giuseppe Giarrizzo   
Sabato 06 Febbraio 2021 09:51

«Facce nuove ed estranee ai vecchi schemi della politica locale»: è uno dei punti fermi indicati in conferenza stampa dall’avvocato Fabrizio Trifilò nel tracciare il profilo della squadra che lo sosterrà nella candidatura a sindaco in occasione delle ormai imminenti elezioni amministrative. L’ex consigliere comunale, alla guida dell’associazione politico-culturale “Patti e Diritti”, assumerà il ruolo di “semplice coordinatore” di una compagine «che – promette il quarto aspirante alla più alta carica di Palazzo dell’Aquila – sarà in grado di esprimere professionalità trasversali per affrontare la sfida del rilancio della città».

Turismo, commercio, Piano urbanistico generale, politiche giovanili. Diversi i temi appuntati in agenda, ma con uno sguardo prioritario all’ordinaria amministrazione, a partire dalla pulizia delle strade e dal decoro, senza tralasciare un riassetto radicale della macchina burocratica di Palazzo dell’Aquila: «Bisogna valorizzare i dipendenti comunali e metterli nelle condizioni di lavorare al servizio della comunità». Per farlo, però, bisognerà affidare il compito a gente navigata, «che sappia – afferma Trifilò- dove mettere le mani».

E a mani esperte, assicura, sarà affidato il turismo, considerato il volano dell’economia pattese: «Con le giuste professionalità potremmo fare turismo dieci mesi l’anno, mettendo a sistema enogastronomia, archeologia, cultura, fede e patrimonio naturalistico». La Bandiera Blu? «Un obiettivo giusto e perseguibile, ma che rimarrà una chimera se prima non si procederà all’adeguamento del depuratore comunale».

Qualche riflessione anche sul futuro Piano urbanistico generale: «Corretta la valutazione dell’attuale esecutivo nel prevedere lo stop al nuovo consumo di suolo per concedere priorità al recupero dell’esistente. Ma sarebbe anche opportuno – riflette Trifilò – prevedere nuove strutture comunali in grado di ospitare uffici ed enti pubblici».

Ma prima di costruire nuove opere, sarà necessario ricostruire il tessuto sociale: «In questi anni – osserva il candidato sindaco – si è preferito dividere piuttosto che unire. Patti ha invece bisogno di unità e di ristabilire un legame forte e duraturo tra i cittadini e la sfera politica e amministrativa. Sarà questo uno dei nostri principali obiettivi».

Peccato, però, che la politica pattese non stia esattamente dando il buon esempio. Con quattro candidati alla fascia tricolore, a cui se ne potrebbero aggiungere almeno altri due nelle prossime settimane (manca ancora l’ufficialità della compagine di Aquino e di quella trainata dall’opposizione consiliare), l’orizzonte su cui si muove la città a pochi mesi dal voto è ancora piuttosto caotico. In barba all’unità, la divisione in gruppuscoli e fazioni, anche all’interno delle medesime coalizioni che furono protagoniste nella scorsa campagna elettorale, non fa che rendere sempre più incerto e confuso il periodo di transizione che precede la scadenza elettorale.


 

Patti: sale a quattro il numero dei candidati a Sindaco, concorre anche l’avv. Trifilò PDF Stampa
Scritto da Giuseppe Giarrizzo   
Martedì 02 Febbraio 2021 12:23

«Costruire una Città accogliente, solidale e sostenibile». Con questo proposito l’associazione politico-culturale “Patti e Diritti” rompe gli indugi e ufficializza la candidatura a sindaco dell’avvocato Fabrizio Trifilò (foto a sinistra): quarto nome in corsa per lo scranno più alto di Palazzo dell’Aquila. Dopo Giuseppe Raneri (Cambiare Patti), Anna Sidoti (Patto per Patti) ed Enzo Natoli (Movimento Siciliani Liberi – Patti), si allarga dunque il parterre di nomi in lizza per la fascia di primo cittadino.

Ma il numero degli aspiranti sindaco potrebbe essere destinato a crescere ancora dopo la nota stampa diffusa di recente dai consiglieri di opposizione Cimino, Impalà e Gregorio Nardo, sottoscritta, tra gli altri, anche dall’ex candidato Gianluca Bonsignore e dall’ex coordinatore del Pd cittadino Gaetano Crisà, in cui si fa chiaro riferimento alla volontà di costruire un nuovo progetto politico per la città.

Bocche ancora cucite, invece, in casa Aquino, con i gruppi “Patti nel Cuore” e “Città e Territorio” al lavoro per raggiungere una sintesi condivisa su un potenziale nome spendibile nell’ottica della continuità amministrativa invocata dall’attuale primo cittadino. Anomala resta, invece, la posizione di “Diventerà Bellissima”, che pare abbia deciso di intraprendere un percorso autonomo dopo le dimissioni dalla giunta dell’ormai ex assessore Marco Scardino.

Alla finestra, ma solo per il momemto, rimane anche il gruppo “Patti Futura”, di cui sono espressione il consigliere di minoranza Filippo Tripoli e l’ex candidato sindaco Lugi Gullo. Ancora incerta anche la posizione dei due indipendenti Salvo e Musmeci e dei consiglieri di opposizione Prinzi e Di Santo, mentre l’attuale coordinamento del Pd cittadino, presieduto da Armando Di Carlo e composto da parecchi giovani, sembrerebbe intenzionato a recitare un ruolo tutt’altro che secondario nello scenario politico pre elettorale.

Patti: la maggioranza consiliare approva l'aumento della Tari PDF Stampa
Scritto da Gabriele Villa   
Mercoledì 30 Dicembre 2020 19:40

Con i voti della maggioranza che appoggia il sindaco Mauro Aquino è stato approvato il piano finanziario Tari 2020 del Comune di Patti. L'assise si era riunita ieri, ma dopo due ore di acceso dibattito, la maggioranza ha fatto mancare il numero legale. La seduta consiliare è tornata a riunirsi oggi pomeriggio alle ore 18,30 per procedere al voto. Si sono espressi favorevolmente i consigleri Enza Stroscio, Paki Tramontana, Melina Virzì, Nicola Molica, Nicoletta Colonna e Tonina Costanzo. Contrari hanno votato Natalia Cimino, Gianni Di Santo, Mariella Gregorio Nardo, Federico Impalà e Giacomo Prinzi. Assenti Filippo Tripoli, Francesco Arrigo, Placido Salvo e Luca Musmeci. Questi ultimi due erano presenti ieri. Di fatto a carico dei contribuenti pattesi, nel 2021, arriverà un aumento nella bolletta Tari che varierà tra il 30 ed il 40%.

 

Patti: martedì 29 dicembre si riunisce il Consiglio comunale PDF Stampa
Scritto da Giancarlo D'Amico   
Lunedì 28 Dicembre 2020 18:01

Il Consiglio Comunale di Patti si riunirà martedì 29 dicembre alle ore 18,30; in ottemperanza alle disposizioni sul contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, la seduta si terrà a porte chiuse e la riunione verrà trasmessa in diretta streaming sul Canale Youtube “Comune di Patti”. Nella predetta riunione saranno trattati i seguenti argomenti:

  1. Approvazione Piano Economico Finanziario della Tari per l’anno 2020 (su proposta del Sindaco);

  2. Lavori di Somma Urgenza per la riparazione della condotta idrica comunale posta lungo la strada denominata via Kennedy (su proposta del Sindaco);

  3. Regolamento comunale del nuovo canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria di cui all’art. 1, commi 816-847 della Legge n. 160/2019 – Approvazione (su proposta del Sindaco);

  4. Variazione al Bilancio di Previsione finanziario per l’iscrizione del finanziamento Regionale vincolato alla realizzazione dei lavori di manutenzione straordinaria dei prospetti e del solaio di copertura del cine teatro comunale “Beniamino Joppolo” (su proposta del Sindaco).

 

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 127
 125 visitatori online
Articoli più visti